Cosa fare con rapporti dolorosi in gravidanza

Rapporti dolorosi in gravidanza? E’ possibile, ma è un problema che si può risolvere.

chiudi

Caricamento Player...

Non è vero che in dolce attesa la coppia deve astenersi dai rapporti sessuali: se la gravidanza è a basso rischio, la normale vita sessuale va assolutamente conservata all’interno della coppia: il nascituro è protetto dal suo sacco amniotico, e quindi non c’è alcun pericolo per lui durante la penetrazione, magari è richiesta un po’ più di dolcezza e qualche attenzione in più nei confronti della futura mamma che si trova ad attraversare un periodo molto delicato della sua vita. Ma come si sa, la gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti ormonali per la donna, e proprio per questo essa si può trovare a dover combattere con la secchezza vaginale.

Molte donne lamentano rapporti dolorosi in gravidanza, e a meno che non siano presenti infezioni, la secchezza vaginale potrebbe essere una delle cause di tanto fastidio.

Inoltre, la paura di nuocere al piccolo potrebbe innescare nella mente della mamma una sorta di blocco psicologico tale da annullarle la lubrificazione vaginale o da causarle delle contrazioni ai muscoli pelvici che, non essendo rilassati a dovere, potrebbero farle sentire dolore durante la penetrazione.

In caso di problemi come questo, è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia, che analizzerà la situazione valutando l’eventualità di prescrivere un lubrificante alla futura mamma o un supporto psicologico che la sostenga e la aiuti a vivere in maniera naturale la propria sessualità durante questo importante percorso di vita.

In caso di dolore persistente, poi, sarà opportuno per la coppia in attesa cercare di riscoprire il piacere cercando di procurarselo vicendevolmente senza ricorrere alla penetrazione ma attraverso carezze ed effusioni che stimolino l’orgasmo senza arrivare a un rapporto completo.