Coronavirus: porno gratis in Lombardia, Veneto e zone in quarantena

Coronavirus: porno gratis anche in Lombardia e Veneto!

L’iniziativa di uno dei siti xxx più cliccati del web è di regalare abbonamenti porno per gli abitanti in quarantena e rendere la permanenza a casa… decisamente più piacevole!

Il Coronavirus sta dando del filo da torcere alla sanità mondiale, anche in Italia stanno aumentando i contagi e le decisioni drastiche di quarantena per alcuni cittadini, soprattutto nei paesi focolai di Lombardia e Veneto. Per cercare di rendere più piacevole il tragico “esilio in casa” un famoso sito di video porno dal 25 febbraio 2020 ha annunciato che regalerà alle zone più colpite dalla crisi abbonamenti Premium del portale validi fino a fine marzo 2020. “Perché adesso è più sicuro stare nel tuo letto”, scrive il vice presidente della piattaforma xHamster, Alex Hawkins, sul blog e profilo Twitter, annunciando la decisione e dicendosi disposto ad estendere l’offerta ad altre zone.

Come iscriversi a xHamster gratis

Non sarà necessario essere residente nei paesi italiani in quarantena, perché l’offerta è estesa alle intere regioni di Lombardia e Veneto.

Il lavoro per attivare gli account gratuiti sta procedendo rapido e senza intoppi e per aggiudicarsi l’abbonamento i passaggi sono molto semplici: basterà infatti mandare una mail a media@xhamster.com scrivendo come oggetto COVID-19 e identificandosi come residenti nelle zone colpite dall’epidemia.

sesso
sesso

Porno gratis in Italia e all’estero: chi ne beneficia

Non solo nelle regioni italiane di Lombardia e Veneto ci sarà la possibilità di accedere gratis alla piattaforma: per adesso sono incluse nell’offerta anche Theran in Iran, Daegu in Corea del Sud, Wuhan in Cina e Adeje nelle Canarie. La notizia pubblicata sul blog della piattaforma ha incendiato Twitter.

Una decisione presa per tutelare la salute dei cittadini, che sarebbero più invogliati a rimanere in quarantena avendo una possibilità di svago di questa portata.

Per questo il vice presidente della piattaforma, Alex Hawkins, ha deciso di scendere in prima linea e dare una mano con il porno, chiamando inoltre a raccolta anche altre piattaforme video online con queste parole: “Le compagnie di intrattenimento hanno l’opportunità di fare la differenza in questa crisi globale della sanità. Dove è Netflix? Cosa fa HBO? E Disney+? Dovremmo fare questo sforzo assieme e aiutare le persone a stare lontane dalle strade”.

ultimo aggiornamento: 27-02-2020

X