Coronavirus, per Ferrari produzione di ventilatori e respiratori a Maranello

Coronavirus: Ferrari in pista per produrre respiratori e ventilatori

Dopo la donazione di 10 milioni alla Protezione Civile la famiglia Agnelli continua la sua lotta al coronavirus: Ferrari pronta a realizzare ventilatori e respiratori.

Il mondo si mobilita per combattere il virus invisibile SARS-CoV-2, e anche Ferrari vorrebbe fare la sua parte. Tecnici ed esperti nella produzioni delle migliori auto del mondo, nonché del gioiellino della Formula Uno, molto presto potrebbero iniziare a produrre ventilatori e respiratori. L’obiettivo? Aiutare l’Italia e gli italiani raddoppiando la produzione dello stabilimento leader nel settore (Siare di Bologna), senza dimenticare la donazione da 10 milioni di euro fatta alla Protezione Civile e le tante altre iniziative messe in campo.

Ferrari: il progetto per gli ospedali

Il piano è di utilizzare lo stabilimento di Maranello per costruire parti essenziali per i macchinari ospedalieri e incrementare così la produzione giù a pieno regime della Siare Engineering International di Bologna.

BANDIERA FERRARI
BANDIERA FERRARI

L’azienda bolognese, al primo posto nel settore, sta producendo circa 150 apparecchi per la ventilazione alla settimana: con l’aiuto di Ferrari, FCA e il produttore di componenti automobilistici Magneti Marelli potrebbero arrivare a consegnarne il doppio.

L’accordo non è tuttavia ancora stabilito, i responsabili dei due settori stanno discutendo il da farsi per trovare le migliori soluzioni possibili. L’obiettivo è essere competitivi nella lotta al coronavirus e dare ossigeno agli ospedali, che mancano ogni giorno di troppo materiale e apparecchiatura indispensabile.

Coronavirus, le donazioni degli Agnelli

Gli aiuti della famiglia Agnelli e delle sue società non si fermano alla rivoluzione del lavoro dei propri tecnici:

• La famiglia Agnelli ha infatti già donato 10 milioni di euro alla Protezione Civile per l’acquisto di materiale sanitario.

• Il gruppo Fca, Ferrari e Cnh (insieme a Ermenegildo Zegna e Fondazione Pesenti) si sta impegnando a prelevare dalla Cina ulteriori 150 respiratori e mascherine.

• Leasys, società di noleggio a lungo termine di FCA Bank dove è presenta anche la famiglia Agnelli, ha messo a disposizione della Croce Rossa Italiana mezzi per la distribuzione di alimenti e medicinali.

• La campagna di raccolta fondi promossa dalla Juventus e ancora attiva su gofundme, #DistantiMaUniti.

• La campagna promossa dalla Fondazione Agnelli insieme a La Stampa per la didattica a distanza, #restoascuola.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

ultimo aggiornamento: 21-03-2020

X