Le principali controindicazioni dell’Aloe Vera e alcuni rimedi

Irregolarità intestinali curate e causate dall’Aloe Vera

chiudi

Caricamento Player...

Le controindicazioni dell’Aloe Vera sono a carico dell’apparato gastrointestinale esattamente come la maggior parte dei suoi benefici.

L’effetto depurativo dell’Aloe Vera

La principale proprietà dell’Aloe Vera è quella di favorire il metabolismo e l’attività dell’apparato gastrointestinale.

Queste caratteristiche sono dovute all’alta concentrazione di Glucosidi Antrachinonici nell’Aloe Vera. Ad essi sono dovuti i potentissimi effetti purganti dell’Aloe, tanto che questa pianta viene utilizzata nella produzione di farmaci e di digestivi alcolici come il Fernet.

I glucosidi presenti nell’Aloe inducono una secrezione di acqua e di elettroliti nell’intestino che non viene riassorbita dal colon ma dalle feci. Ammorbidite le feci, il transito intestinale risulta molto meno difficoltoso.

Riconosciute a livello farmacologico, le proprietà lassative dell’Aloe sono davvero potenti. quindi il succo d’Aloe andrebbe assunto sempre e soltanto sotto controllo medico e in casi che ne presentino l’assoluta necessità.

Quali sono le controindicazioni dell’Aloe Vera e quali i rimedi

Le controindicazioni dell’Aloe Vera sono associate all’assunzione di quantità eccessive di succo d’aloe oppure di quantità corrette ma per un periodo troppo prolungato.

A seguito di un’assunzione eccessiva di Aloe Vera si riscontrano più spesso i seguenti sintomi: albuminuria (presenza di albumina nell’urina, che potrebbe essere scambiato per un sintomo del diabete), ematuria (presenza di sangue nelle urine e nelle feci), perdita eccessiva di elettroliti e quindi disidratazione.

La disidratazione e una grave perdita di elettroliti possono condurre a complicazioni ulteriori, come la diminuzione del controllo muscolare, debolezza diffusa, annebbiamento mentale, poca reattività generale.

E’ fortemente sconsigliato assumere il succo di Aloe Vera in presenza di colite, gastrite, appendicite e occlusione intestinale perché gli effetti possono risultare imprevedibili.

Per diminuire gli effetti collaterali dell’Aloe Vera nel caso si presentassero occorrerà in prima istanza idratare il più possibile il soggetto tramite l’assunzione di acqua e di integratori di sali minerali.