Controindicazioni del succo di noni

Siete ghiotte di succo di Noni per il vostro benessere, ma volete saperne di più? Ecco tutte le controindicazioni e le info utili.

Il succo di Noni deriva da una pianta esotica (Morinda citrifolia) conosciuta da millenni nelle isole polinesiane per le sue proprietà benefiche e curative per l‘organismo umano. Infatti il succo di Noni è ottimo per curare i disturbi della pelle, del sistema nervoso, del sistema immunitario, dell’apparato respiratorio, dell’apparato digerente e di quello osteo-articolare.  Il succo di Noni è ricco di proprietà benefiche e di  xeronina, potente regolatore e costituente cellulare.

Non presenta particolari effetti collaterali, tuttavia la sua assunzione potrebbe provocare sensazioni di fastidio allo stomaco e all’apparato digerente. Inoltre,  visto l’alto contenuto di potassio, il succo di Noni dovrebbe essere evitato:

  • In caso di patologie renali di una certa entità;
  • Da pazienti in terapia con diuretici risparmiatori di potassio, inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) e bloccanti del recettore dell’angiotensina II.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 27-03-2015

Donna Glamour Guide

X