Come contattare Beppe Vessicchio

Si è discusso molto del maestro Vessicchio in questi ultimi giorni, su twitter è stato infatti uno degli argomenti più di tendenza, la causa è stata la notizia della sua assenza come direttore d’orchestra al festival di Sanremo, lui che del festival della canzone italiana è sempre stato una certezza.

chiudi

Caricamento Player...

Per chi è interessato a contattarlo di seguito può trovare i mezzi e i social network del maestro dell’orchestra italiana.

Vessicchio ama definire se stesso  “un’animale mitologico: metà uomo, metà orchestra”, come ama definirsi è molto amato dai suoi fan e la sua assenza al Festival di Sanremo ha scatenato i social. Beppe Vessicchio non è stato presente nella veste ufficiale di maestro d’orchestra. “Abbiamo evitato l’effetto presepe con Giuseppe e Maria”, ha scherzato il maestro. Ma a quanto pare anche se non ha fatto il suo lavoro come nelle altre edizioni aveva promesso di partecipare al programma come ospite.

Nonostante la sua elevata notorietà social il maestro evidentemente non fa un grande utilizzo delle piattaforme sociali. Non ha infatti un account Twitter, non ha un sito personale ufficiale (biografia sul sito del programma Amici e pagina Wikipedia a parte) ma su Facebook si trova la pagina di un profilo apparentemente suo anche se inutilizzato da un po’ di anni. Anche su Instagram si trova un profilo del maestro ma anche questo non è né ufficialmente confermato né molto aggiornato.

BEPPE VESSICCHIO: SCRITTORE

Beppe Vessicchio ha rilasciato durante un’intervista la voglia di partecipare al Festival di Sanremo per presentare il suo libro. Si tratta del suo primo libro La musica fa crescere i pomodori un’autobiografia in cui parla della propria infanzia, adolescenza e carriera. Oltre che a parlare di sé il maestro si interroga anche sul potere terapeutico che ha la musica su tutti gli organismi viventi compiendo proprio una serie di esperimenti ed ottenendo dei risultati positivi. Il libro è già disponibile online o nelle librerie. 

Foto da copertina: facebook.com/giuseppe.vessicchio