Consigli per epilazione con luce pulsata

L’epilazione con luce pulsata è una procedura attraverso la quale si rimuovono permanentemente i peli.

Grazie all’epilazione dei peli è possibile dire definitivamente addio alla ceretta o a qualsiasi strumento di depilazione che può risultare estremamente doloroso, fastidioso oppure dispendioso in termini temporali. Questa guida raccoglie tutte le informazioni più utili e consigli per eseguire un’epilazione con luce pulsata.

Epilazione con luce pulsata: caratteristiche tecniche ed economiche

L’epilazione è una procedura attraverso la quale i peli non vengono né strappati dalla radice né tagliati, ma vengono indeboliti dalla luce pulsata a livello del bulbo pilifero che si surriscalda progressivamente fino ad arrivare al punto in cui i peli smettono di ricrescere.

Si tratta di un processo c.d. fototermolisi che punta ad “indebolire” il pigmento colorato dei peli, venendo a danneggiare la parte germinativa del follicolo pilifero.

L’epilazione pulsata prevede una serie di sedute a cui ci si deve sottoporre; infatti, è possibile ottenere dei risultati importanti (riduzione dei peli pari a circa l’80%) entro le prime 8-10 sedute che vengono eseguite ogni 3-4 settimane.

Il costo, invece, può variare dai 30 ai 500 euro per seduta, a seconda dell’estensione della zona da trattare. L’investimento economico, quindi, potrebbe essere notevole, ma occorre considerare il lato positivo: consentire alle donne di liberarsi per sempre della “schiavitù” della depilazione, con un notevole risparmio a lungo termine dal punto di vista economico e temporale.

Luce pulsata
Luce pulsata

Consigli e “rischi” dell’epilazione con luce pulsata

Odiernamente l’epilazione con luce pulsata è estremamente diffusa rispetto al passato, resta comunque un trattamento delicato da gestire ad hoc, in quanto potrebbe comportare delle problematiche per la pelle. Per questi motivi è importante prestare la massima attenzione ad una serie di accorgimenti da seguire.

In primis, è opportuno consultare il medico di base, che conosce la storia clinica del paziente: : alcune patologie e condizioni pregresse possono rivelarsi un ostacolo alla buona riuscita del trattamento d’epilazione con luce pulsata.

Infatti, occorre prestare la massima attenzione nei casi seguenti:

  • pelle scura ed abbronzata,
  • diabete
  • gravidanza e allattamento
  • assunzione di farmaci anticoagulanti e foto-sensibilizzanti
  • epilessia
  • malattie cardiache
  • patologie infettive.

Un altro consiglio utile è quello di rivolgersi a professionisti validi e seri: i trattamenti a luce pulsata possono essere effettuati sia presso i centri medici specialistici, sia a casa propria grazie all’utilizzo di determinati strumenti, gli epilatori. Per le prime sedute del trattamento, però, è sempre meglio rivolgersi a degli esperti ed eventualmente valutare la possibilità di proseguire con interventi domiciliari nelle fasi successive di mantenimento.

Nei centri specializzati, infatti, i professionisti possono valutare le eventuali “reazioni” della pelle al trattamento e scegliere gli strumenti e le modalità più opportune, valutando le esigenze di ogni persona. Ci sono, infatti, tutta una serie di parametri che è necessario tenere in considerazione, come ad esempio il colore del pelo, il diametro del fusto, la densità del bulbo, la presenza di eventuali lesioni cutanee.

Da tenere in considerazione anche il fatto che l’epilazione a luce pulsata non può essere effettuata durante l’estate, per evitare un’eccessiva sensibilizzazione della pelle e l’emergere di macchie cutanee. Per chi vuole avere una pelle perfetta in occasione dell’estate, quindi, è necessario organizzarsi in anticipo.

Durante il trattamento e, tra una seduta e l’altra, è bene evitare l’utilizzo di cerette e di altre tecniche di epilazione che interrompono il ciclo di crescita dei peli e potrebbero rendere il trattamento di epilazione a luce pulsata meno efficace.

È importante sapere anche che l’efficacia dell’epilazione con luce pulsata dipende molto anche dal colore dei peli e della pelle. È un trattamento molto più efficace quando il colore dei peli è marrone oppure nero. Nel caso di peli rossi o biondi è possibile comunque ottenere buoni risultati, ma sarà richiesto più tempo. Il trattamento, invece, potrebbe essere completamente inefficace nel caso di peli bianchi oppure grigi. Per quanto riguarda, invece, il colore della pelle gli epilatori risultano efficaci e sicuri soprattutto nel caso di carnagione chiara, mentre sono sconsigliati a chi ha la pelle molto scura.

Fonte: Miglior epilatore luce pulsata 2018. Come dire addio ai vostri peli superflui

ultimo aggiornamento: 26-05-2018

Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X