L’attrice confessa di essere stata spesso presa in giro, soprattutto per le sue folte sopracciglia.

In un’intervista concessa al Corriere, l’attrice Miriam Leone ha raccontato dei retroscena sofferti della sua vita prima di vincere il concorso di Miss Italia e debuttare come attrice. I ricordi difficili derivano soprattutto dall’esperienza delle superiori: “Eccome, al liceo mi dicevano che ero Elio delle Storie Tese. Oggi è divertente perché ho un’età. Ma perché me la dovrei prendere se sui social mi insulta, per dire, Giuseppino88? La facilità nel criticare il prossimo sono chiacchiere da bar che valgono zero. Le cose cambiano nei giovanissimi, vedo un’accettazione importante della diversità. Ci ho messo una vita ad accettare la mia faccia“.

Quello che resta da capire, è se questi (infondati) giudizi influenzino la sua autostima ancora oggi. La sua risposta sull’argomento è stata questa: “La gente mi vede bella e non riesco a capire. Non sono mai contenta del mio aspetto“. Anche se, confessa, che la vittoria a Miss Italia le ha dato una mano a credere in se stessa: “È stata una porta per l’emancipazione, il mio provino davanti a milioni di persone. Dopo ho potuto camminare da sola, sperimentare, conoscere l’affetto delle persone. Ogni giorno in un luogo diverso, dai paesini a New York. La corona devi restituirla: ne ho fatta una copia che conservo in bagno. Mi serviva una testimonianza. Un giorno, quando sarò anziana, la mostrerò a figli e nipoti e dirò: sono stata Miss Italia“.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Beh, noi pensiamo che Miriam non sia solo molto bella, ma anche sagace e talentuosa. Non l’amate anche voi?

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 03-10-2021


Verissimo, Gabriel Garko rivela: “Non sono più single, lui mi piace molto”

Federica Panicucci e l’amore per papà Edoardo: “E’ andato via troppo presto”