Come vestirsi a Capodanno a 30 anni

2Come vestirsi a Capodanno a 30 anni? Scopriamo insieme il look più appropriato.

chiudi

Caricamento Player...

Come vestirsi a Capodanno a 30 anni? E’ la domanda che si pongono tantissime giovani donne che non hanno la più pallida idea di cosa indossare per festeggiare l’ultima notte dell’anno. Tra le molteplici soluzioni possibili, ognuna di esse esalterà la figura e creerà stupore tra i presenti ponendo la ragazza che l’ha scelta al centro dell’attenzione, ma con classe ed eleganza.

Per chi ama il look classico, l’abitino bon ton, stretto alla vita e con gonna leggermente svasata, sarà perfetto sopra il ginocchio, in un tessuto laminato oro o argento e con accessori di colore nero: clutch e decolté a punta con tacco alto in vernice nera.

La trentenne estrosa invece potrà optare per giacca e camicia di taglio femminile, cravatta o papillon da abbinare a leggings in latex e decolté pump. Il trucco? Smokey nero e rossetto rosso fuoco. Una clutch gioiello completerà l’insieme. Se invece non ama i pantaloni o mostrare le gambe con capi molto aderenti può scegliere l’abito in pelle di ispirazione fetish da indossare con calze a rete e Mary Jane con tacco alto e plateau, da dark lady.

Chi vuole sentirsi una diva invece potrà indossare il tubino classico, di colore rosso: in raso, velluto o tessuto elasticizzato, purché fasci il nostro corpo come un abbraccio: il tubino è un abito molto femminile, e contrariamente a quanto si può pensare quando si parla di abiti aderenti, sta bene anche a chi non è esile. Ricordiamo che le dive degli anni 50 erano bellissime ed affascinanti senza avere una taglia 38-40.

Infine, chi ha qualche chilo di troppo da mimetizzare ma vuole comunque apparire elegante, può scegliere un abito di seta lungo e largo, dalla linea semplice, che non avvolga troppo da abbinare a scarpe con tacco alto e plateau: i tacchi alti indossati sotto un abito lungo fanno apparire più alta e danno slancio alla figura. In questo caso si potrà giocare con gli accessori, abbinando all’abito una sciarpa in lamé argentato o una clutch dalla forma particolare. L’uso di una guaina contenitiva farà sì che non si intravedano i segni della biancheria intima dall’abito e lo farà cadere meglio.

Qualunque sia la vostra corporatura, qualsiasi sia il vostro stile, ricordate comunque la tradizione del rosso: un indumento intimo di questo colore, rigorosamente nuovo da indossare sotto gli abiti, oppure la classica giarrettiera a vista sarà di buon augurio per l’anno che verrà. 3…2…1….auguri!