Come usare l’olio di ricino come cosmetico

Per tornare ai vecchi rimedi della nonna proviamo ad usare l’olio di ricino come cosmetico!

L’olio di ricino, che in passato era usato tantissimo non solo in cosmesi ma anche come lassativo naturale, è un grande alleato della salute delle ciglia e dei capelli perché restituisce loro forza e bellezza.

Se non avete mai provato ad usare l’olio di ricino come cosmetico, è il momento di farlo: anche se ancora non si è riusciti a stabilire se le sue componenti siano strettamente annesse alla cheratina (visto che alcuni lo definiscono un ristrutturante di questa proteina mentre i detrattori dicono che abbia soltanto il potere di rendere solamente più pesanti ciglia e capelli), l’olio di ricino agisce come un vero e proprio concentrato di sostanze nutrienti.

Possiamo applicarlo sulle ciglia e sulle sopracciglia umide alla sera, aiutandoci con uno spazzolino per il mascara ben pulito e che non utilizziamo più: lasciandolo in posa tutta la notte, daremo loro una sferzata di vigore.

Per quanto riguarda i capelli, un impacco di olio di ricino prima dello shampoo sulle chiome ben inumidite aiuterà a combattere la secchezza delle punte specie in estate, quando sono esposte maggiormente ad agenti aggressivi quali i raggi solari, la salsedine e il cloro se frequentiamo abitualmente la piscina. Se invece decidiamo di fare l’impacco a capelli asciutti dovremo unire a questo prezioso olio del succo d’aloe, per conferire maggiore idratazione ai capelli.

Inoltre, qualche goccia di olio di ricino massaggiata sulle unghie con limone e olio d’oliva sarà un vero toccasana se le abbiamo particolarmente deboli e sfaldate.

Più sane e più belle in maniera del tutto naturale, grazie ai rimedi della nonna!

ultimo aggiornamento: 21-11-2015

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X