Come usare il piegaciglia

Per ciglia folte e curve da top model

chiudi

Caricamento Player...

Tutte le donne desiderano ciglia voluminose e piene, che appaiano più lunghe di quanto non siano in realtà. Mascara e rimmel possono farle sembrare più folte, ma la vera soluzione è imparare come usare il piegaciglia. Si tratta di uno strumento metallico che funziona con un meccanismo a molla, un oggetto di culto per alcune donne ma che ne spaventa altre. Se usato con maestria, permette di ottenere ciglia perfettamente incurvate verso l’alto da abbellire con qualsiasi tipo di make-up.

La scelta del piegaciglia

Esistono vari marchi di piegaciglia, ma il consiglio è optare per quelli di migliore qualità (ad esempio Shiseido). Evitare inoltre i modelli in gomma o plastica, perchè non garantiscono presa sufficiente e si rompono con facilità. Una volta scelto e acquistato il piegaciglia, assicurarsi di pulirlo. All’inizio potrebbe dare una fastidiosa sensazione di freddo, ma ci si abitua. Alcuni consigliano di scaldarlo, ma è una pratica da evitare perchè potrebbe scottare la pelle sensibile del contorno occhi. Riscaldare il metallo, tra l’altro, non apporta alcun beneficio ed è quindi uno spreco di tempo.

Come usare il piegaciglia

Innanzitutto bisogna aprire la pinza e posizionare le ciglia tra le due parti che la compongono. Assicurarsi di raggiungere la base e racchiuderne il più possibile, senza però pizzicare la palpebra. Se l’occhio è molto grande, procedere in due momenti diversi o comprare in anticipo un piegaciglia più ampio. A questo punto la pinza va serrata, e tenuta chiusa per 3 secondi. Se si esagera, le ciglia risulteranno arricciate piuttosto che piegate. Il procedimento va ripetuto su tre sezioni: la base, la porzione intermedia e le punte, così da ottenere una curva perfetta. Si può decidere di sperimentare con la vasellina sulle ciglia, per un effetto rugiada, o applicare il mascara nero o glitterato per un look d’impatto.