Scopri come togliere la carta da parati in modo semplice e veloce. Tutto ciò che serve per un lavoro pulito e a regola d’arte.

Quando si decide di abbellire casa ed in particolare le sue pareti, può rivelarsi molto importante risolvere il problema del come togliere la carta da parati. Questa, infatti, a volte diventa vecchia o si usura portando all’inevitabile scelta di cambiarla. Per farlo occorre organizzarsi in modo da agire nel modo corretto e di rendere i muri adatti a ricevere una nuova carta da parati o l’eventuale pittura. Ecco quindi cosa è utile sapere sul come si toglie la carta da parati.

Come togliere la carta da parati velocemente

In genere, per un simile lavoro, ci si può rivolgere ad un tapezziere. Sopratutto se il problema del come togliere la tapezzeria nasce dal desiderio di sostituirla con una nuova.

carta da parati
carta da parati

Tuttavia, come per quanto riguarda il mettere la carta da parati, si tratta di un lavoro che è possibile svolgere anche da soli. A patto, ovviamente, di seguire tutti i passi necessari per ottenere un lavoro pulito.
Riguardo al come togliere la carta da parati vecchia è quindi importante sapere che per un buon risultato occorre procurarsi dell’acqua calda, un pennello da imbianchino e una spatola di metallo.

Fatto ciò si dovrà inumidire a poco a poco la parete partendo possibilmente dagli angoli. A questo punto si andrà a sollevare la carta per poi tirarla via. Durante tutta l’operazione è molto importante agire con calma in modo da non strappare la carta.

Quanto all’acqua, questa dovrà essere davvero molto calda ed usata in quantità variabili in base al tipo di parete che ci si trova davanti. Per fare un esempio, una parete in cartongesso è molto più delicata di una di mattoni ed è quindi importante non esagerare con il quantitativo d’acqua usato.

Cosa fare quando non si stacca la carta da parati

Sebbene si tratti di un lavoro che con la giusta calma si svolge senza troppi problemi, a volte può capitare che la carta da parati non si stacchi facilmente.

In tal caso potrebbe essere utile intervenire con il vapore. Mentre in casi più estremi si può pensare di agire con l’uso di solventi. Ciò avviene però solo in caso di fissativi non idrosolubili usati in precedenza. Cosa che può essere verificata da un esperto che in caso di problemi potrà portare a termine il lavoro.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-11-2021


Tunnel carpale: i rimedi naturali e il trattamento

Come togliere l’attack dalle mani in modo rapido e indolore