Capire come sturare il lavandino non è sempre semplice. Scopriamo, quindi, alcuni tra i rimedi naturali che funzionano e che sono veloci da attuare.

Capita spesso di chiedersi come sturare il lavandino. E ciò perché farlo può risultare parecchio difficile, sopratutto se si sceglie di non usare prodotti chimici.
La verità, però, è che anche i prodotti naturali possono fare molto e tutto dando il modo di sgorgare il lavandino in modo green, economico e senza perdere tempo.
Ecco quindi alcuni rimedi per sturare il lavandino senza fatica.

Come sturare il lavandino della cucina

Tra i metodi per sturare il lavandino, quelli più efficaci sono a base di prodotti naturali che tutti abbiamo in casa e che non costano molto. Basta infatti realizzare i giusti mix per ottenere un prodotto che funzioni rapidamente e senza fatica.

lavandino intasato
lavandino intasato

Un esempio è quello che prevede di mescolare insieme sale e bicarbonato in acqua bollente per ottenere un prodotto davvero efficace. Per far sì che funzioni basterà amalgamare i due ingredienti tra loro e versarli nello scarico. L’acqua bollente, versata subito dopo, li attiverà in modo da liberare il lavandino da eventuali residui.

Esiste anche una variante che si avvale dell’uso di bicarbonato e aceto. Ancora una volta l’acqua bollente servirà per attivare i due prodotti. Così facendo si potrà contare su una soluzione rapida e davvero efficace da preparare. Esattamente ciò che serve quando si ha un simile e problema e ci si trova a chiedersi come sturare un lavandino otturato.

In alternativa, qualora si avessero delle bibite gasate, scadute o che non si usano, si può tentare di usare quelle. Ciò andrà fatto, però, solo in caso di ingorghi lievi.

Le regole per un lavandino privo di otturazioni

Ovviamente, per quanto le soluzioni sopra riportate agevolino parecchio il lavoro, la cosa ideale sarebbe quella di evitare che il lavandino si otturi. A tal proposito esistono dei filtri che si possono applicare in prossimità dello scarico e che evitano ai detriti di depositarsi formando il tappo.

A ciò si può aggiungere l’abitudine di versare del bicarbonato nello scarico ogni sera in modo da ripulirlo e da igienizzarlo. Basta farlo dopo averlo pulito per poter contare su un lavandino sempre pulito, con un buon profumo e, cosa più importante, libero da ingorghi.

Ecco un video di riepilogo:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 03-04-2022


Maschera alla curcuma: a cosa serve e come farla a casa

Acqua di rose fai da te: come realizzarla in modo semplice e naturale