Come scegliere il corsetto

A ogni donna il suo corsetto

chiudi

Caricamento Player...

Come scegliere il corsetto più adatto al nostro fisico e al nostro stile? Innanzitutto bisogna sapere a quale fine si indossa il corsetto. Quelli destinati a modellare le curve, come quelli che usa Kim Kardashian, hanno una struttura molto rigida e tendono a costare molto di più dei corsetti acquistati a soli scopi estetici.

Vari modelli di corsetto

Ogni corsetto ha generalmente un’allacciatura sul retro che permette di adattarlo perfettamente al corpo e che va chiusa da un lungo nastro di raso o di cotone. Sul fronte del corsetto si allineano ganci o gancetti più o meno vistosi che eliminano la necessità di sfilare e rinfilare completamente il nastro ogni volta che c’è necessità di mettere il corsetto. Nei modelli più moderni o dallo stile più sportivo gli occhielli e i ganci possono essere sostituiti da comodissime cerniere lampo.
A parte questa caratteristica comune a tutti i modelli, si possono individuare diversi modelli di corsetti: il più comune copre il seno con una scollatura a cuore più o meno pronunciata oppure con una taglio dritto più castigato. Percorre tutto il busto e scende fino alla linea delle anche (che devono rimanere sempre libere di muoversi per non creare problemi di deambulazione anche con modelli più lunghi).

I modelli underbust o sottoseno sono corsetti probabilmente più comodi da indossare, perché non comprimono il seno riducendo ulteriormente la capacità dei polmoni: vanno dal limite inferiore del seno fino a quello delle anche.

Come scegliere il corsetto

C’è una sola regola per scegliere adeguatamente il corsetto: prenderlo della giusta misura. Non è salutare lasciarsi tentare dall’acquisto di un corsetto di una misura più piccola perché, oltre ad essere scomodo, potrebbe risultare addirittura dannoso per la salute, provocando lividi e addirittura possibili lesioni cutanee dove le stecche aderiscono troppo strettamente al corpo.
Chi ha un seno molto abbondante dovrebbe optare per un underbust, per evitare che schiacciando troppo il seno esso prenda una forma innaturale e tenda a trasbordare oltre i margini del corsetto stesso.