Ecco alcuni consigli per ridurre lo spreco alimentare: come imparare a fare acquisti frazionati e quali errori evitare per non buttare via il cibo.

Negli ultimi anni lo spreco alimentare in Italia si è ridotto, ma non abbastanza. Il portare a casa ciò che si avanza al ristorante, ovvero riempire il “doggy bag” è finalmente diventato un diritto riconosciuto dalla quinta sezione penale della Suprema Corte.

Ogni giorno si acquista e si consuma una grande quantità di cibo e spesso è più quello che finisce nell’immondizia che non a tavola. Questo accade quando non si hanno dei ritmi di vita regolari o se si compra più del dovuto. Per evitare di accumulare cibo scaduto o avariato in frigorifero bisogna imparare a fare la spesa in maniera intelligente. Ridurre gli sprechi è dunque possibile organizzando i pasti durante la settimana e acquistando solo ciò che è necessario.

Vediamo quali dritte seguire per avere ogni giorno cibo fresco e come ridurre lo spreco alimentare al minimo.

4 consigli per acquisti intelligenti

• Un primo consiglio per ridurre lo spreco alimentare è quello di evitare di acquistare troppi cibi precotti. Ricordate che questi hanno una data di scadenza e se si accumulano c’è il rischio di dimenticarli in un angolo del frigo o della dispensa.

• Per quanto riguarda frutta e verdura regolatevi con due porzioni al giorno. L’ideale è comprarla ogni due o tre giorni in modo da averla sempre fresca. Variate il più possibile e acquistate in piccole quantità. Per due persone, ad esempio, è sufficiente acquistare un paio di banane e di mele, un chilo di arance e due o tre porzioni di verdure fresche. In questo modo non vi ritrovate con foglie raggrinzite o muffa sulla frutta. La parola chiave è, dunque, variare durante la settimana.

• Se vi rendete conto di aver cucinato più del dovuto non accantonate le pietanze in un angolo del frigo: con molta probabilità finiranno nell’immondizia nel giro di pochi giorni. Provvede subito a congelare il cibo in vaschette monoporzione. Vi troverete così il pranzo o la cena pronta per un’altra occasione.

• Avete acquistato troppe verdure e non riuscite a consumarle? Lavatele, affettatele e asciugatele. Saranno pronte per essere congelate e utilizzate al bisogno.

Errori da evitare per ridurre lo spreco alimentare

Un errore molto comune è quello di acquistare tanti prodotti dello stesso tipo perché in offerta a causa della scadenza a breve termine. Non lasciatevi tentare e prendete una quantità di cibo che pensate realmente di consumare. I prodotti da banco e i latticini sono quelli da acquistare con maggiore parsimonia.

Mettete il cibo in frigorifero dentro buste o contenitori scuri. Bisogna sempre riuscire a vedere cosa c’è dentro un contenitore in plastica o un sacchetto della frutta. In questo modo si sa sempre cosa si ha in casa e si hanno anche più idee su cosa cucinare. Inoltre, non correte il rischio di sentire cattivo odore nel frigorifero per via del cibo dimenticato e andato a male.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 30-05-2019


Capelli crespi e ribelli? Ecco come districarli e illuminarli

Ecco i segreti di bellezza per avere una pelle perfetta