Come realizzare un copridivano fai da te

Consigli pratici e idee originali per realizzare un copridivano fai da te utilizzando stoffa, elastico e filo.

Se il vostro divano ha bisogno di un restyling provate a realizzare in casa uno splendido copridivano fai da te. Chi ha cani o gatti in casa molto spesso si ritrovare con gli angoli dei divani graffiati o mangiucchiati. Diversamente, anche i bambini saltando o giocando sul divano possono macchiarlo o rovinarlo. Con un po’ di stoffa ed elastico potete ridare vita a un vecchio divano o semplicemente rinnovarlo in poco tempo e farlo sembrare come nuovo.

Ecco alcune idee facile e veloci da cui prendere ispirazione per coprire sedute, schienali e braccioli con la stoffa e il colore che preferite.

Cosa serve per un copridivano fai da te

Per realizzare un copridivano fatto in casa procuratevi una tela di stoffa, del filo in tinta e l’elastico.

– La stoffa dovrà essere piuttosto robusta così da nascondere eventuali macchie sulla superficie e o cuciture rovinate.

Divano
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/teddy-bear-giocattolo-brown-cuscino-1853609/

– Per quanto riguarda l’elastico ve ne serviranno due pezzi di circa 1,5 centimetri e lunghi in misura proporzionale alla seduta del vostro divano. Se, per esempio il divano è lungo 150 cm vi basteranno 120 centimetri di elastico. Questo non deve essere troppo lungo, altrimenti non farà il suo lavoro, ovvero tenere ferma la stoffa. D’altra parte non dovrà neanche essere troppo corto, altrimenti avrete un effetto stoffa tirata per niente piacevole dal punto di vista estetico.

– Il filo in tinta, invece, vi servirà per rammendare i bordi della stoffa ed evitare che possa sfilarsi.

Come calcolare le misure

Il modo per sapere quanta stoffa vi servirà varia in base al tipo di divano. Quelli con lo schienale rimovibile sono la tipologia più facile da rivestire in quanto potete creare più pezzi da inserire singolarmente. Il modello a pezzo unico, invece, renderà il lavoro un po’ più impegnativo, ma non impossibile.

– Se avete un modello con schienale rimovibile, per calcolare la lunghezza della stoffa necessaria a coprire la seduta interna dovrete tenere in considerazione anche i bordi. Se preferite che sia tutto ben coperto aggiungete a questo misura circa 15 centimetri. Prendete poi le misure dei braccioli dalla parte più interna fino alla lunghezza della base. Con lo schienale, invece, calcolate il doppio della lunghezza in quanto la stoffa dovrà coprire entrambi i lati.

– Nel caso in cui abbiate un divano a blocco la misura dovrà essere presa dalle due estremità frontali. Il punto di partenza sarà, dunque, alla base del cuscino della seduta per proseguire sullo schienale fino a tutta a parte sul retro.

Come e dove cucire l’elastico

Una volta ottenuti i pezzi di stoffa necessaria e aver fatto l’orlo potete cucire l’elastico. Nel divano con schienale rimovibile potete cucirlo in modo orizzontale in alto e in basso da parte a parte. Per lo schienale, invece, cucite circa 10 centimetri di elastico che sarà posizionato in basso dove non si vede. I rettangoli di stoffa dello schienale potranno essere cuciti sui bordi della stoffa della seduta.

Nel divano a blocco, invece, cucite l’elastico sulla parte interna della stoffa all’altezza dei braccioli. In questo modo si crea l’arricciatura e rimangono pi stabili.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/teddy-bear-giocattolo-brown-cuscino-1853609/

ultimo aggiornamento: 17-04-2019

X