Ecco come raffreddare il pc: scopri i trucchi per il fisso ed il portatile che non intaccheranno l’hardware.

Come raffreddare il pc è una delle domande che con l’arrivo della bella stagione ci si pone più spesso. A causa del caldo, infatti, capita spesso di trovarsi davanti ad una macchina che non funziona correttamente o che produce un rumore a tratti preoccupanti. Per fortuna, esistono delle soluzioni che si possono mettere in pratica senza troppi problemi. Scopriamo insieme le più semplici ed efficaci.

Come raffreddare il pc fisso senza danneggiarlo

Quando ci si trova davanti ad un pc che con il caldo sembra rallentare troppo, si spegne all’improvviso o emette un forte rumore, il problema potrebbe essere dovuto al surriscaldamento.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

computer ventilatore
computer ventilatore

Quando ciò avviene, si rende necessario il raffreddamento del pc che può avvenire in modi diversi.
La prima cosa da fare è quella di salvare tutto e spegnerlo in modo da evitare che il calore aumenti provocando danni alla macchina.
Fatto ciò, se si ha urgenza di tornare ad usarlo, si può optare per smontare il case e pulirlo con delicatezza dalla polvere. Questa, infatti, può appesantire le ventole impedendogli di girare correttamente.

Qualora il problema non dovesse risolversi si può optare per acquistare una ventola aggiuntiva da inserire all’interno del case. Farlo non è difficile e sul web ci sono diversi video tutorial che mostrano come farlo senza danneggiare il proprio computer.

Le soluzioni per i pc portatili

Quando il problema è quello di raffreddare il pc portatile, le tecniche da mettere in atto sono solitamente meno casalinghe. Si tratta infatti di un dispositivo che non si può smontare.
Certo, anche in questo caso si può cercare di eliminare ogni residuo di polvere provando a pulire per bene il pc e ad aspirare quella che si nasconde sotto i tasti.

Un altro metodo per raffreddare il portatile può essere quello di sollevarlo dal piano sul quale si tiene e appoggiarlo su qualcosa di più piccolo (più o meno grande quanto uno smartphone) che ne lasci quanta più base possibile scoperta. Una piccola scatola (purché stabile) potrebbe essere la soluzione perfetta.

E se questi rimedi non bastassero? In commercio, esistono delle basi di raffreddamento sulle quali andrà appoggiato il pc portatile in modo da mantenerlo fresco e da raffreddarlo velocemene.
Infine, sia per il fisso che per il portatile, esistono programmi appositi che aiutano a farli lavorare meglio e a ridurre il calore sprigionato. Stratagemmi non risolutivi ma che uniti al resto possono rendere l’estate meno difficile da sopportare.


Riciclare oggetti: cove trovare le idee giuste

Perché compaiono macchie bianche sulle unghie?