Come pulire le pietre preziose

I migliori consigli rubati alle nonne su come pulire le pietre preziose eliminando aloni, polvere e macchie di ogni genere rispettando il materiale e la brillantezza originale.


Quante volte si sarà capitato di avere un gioiello messo da parte che non indossate perché non brilla più come prima? Riuscire a trovare il modo per farlo risplendere può essere davvero facile grazie a dei metodi infallibili delle nostre nonne. Con un po’ di pazienza e dei semplici ingredienti si preparano dei prodotti fai da te a prezzi low cost e dalla resa ottimale. Ecco i migliori consigli rubati a nonne e zie su come pulire le pietre preziose senza dover spendere una fortuna.

Come pulire le pietre preziose con due semplici metodi: olio di mandorle sale e sapone di Marsiglia per un risultato brillante.

Un primo metodo utilizza semplicemente olio di mandorle e un pennello per il fard. Iniziare a togliere la polvere dalla vostra collana o dal vostro anello spolverando con il pennello. Eseguire questo procedimento in maniera molto scrupolosa e senza troppa fretta. Prendete poi un panno in cotone e bagnare con qualche goccia di olio di mandorle. Procedere con molta cura a lucidare ogni singola parte della vostra pietra. Con questo trattamento verrà nutrita e tornerà a brillare più che mai. Infine, passare un panno in microfibra su tutta la superficie per eliminare l’olio in eccesso. Lasciare asciugare per un giorno e il vostro gioiello sarà pronto per essere indossato.

Un secondo metodo consiste nell’utilizzo di un preparato a base di acqua, sale fino e sapone di Marsiglia. Con uno spazzolino dalle setole morbide eliminate la polvere dalla superficie con movimenti delicati. In un recipiente versare 250 ml di acqua e aggiungere un cucchiaio di sale e di sapone. Mescolare per bene e immergere il vostro gioiello. Estrarre dopo circa dieci minuti e asciugare con un panno in microfibra.