Non sai come pulire gli sci? Scopri le mosse da compiere nelle varie situazioni e come agire in caso di problemi di ruggine.

Hai deciso di iniziare a sciare ma non sai come pulire gli sci? Per fortuna si tratta di un’operazione abbastanza semplice ma che richiede una certa costanza. Scopriamo quindi cosa c’è da sapere a riguardo al fine di avere degli sci facili da manovrare ed in grado di rendere l’esperienza più piacevole.

Come pulire gli sci: le regole da seguire per non sbagliare

Per pulire bene gli sci è importante agire su due fronti. Il primo riguarda la pulizia ordinaria, ovvero quella che andrebbe eseguita ogni volta dopo l’uso. Prima di riporli, infatti, è importante assicurarsi che siano asciutti in modo da evitare la formazione di ruggine. Se non lo sono è indispensabile provvedere al fine di non avere problemi in seguito.

pulizia sci
pulizia sci

Il secondo fronte riguarda infatti la pulizia vera e propria, ovvero quella che andrebbe fatta ad inizio stagione. Una volta ripresi in mano gli sci bisogna infatti prima di tutto rimuovere la polvere che spesso si deposita anche sul fondo.

Fatto ciò bisognerà pulire a fondo la base con un pezzo di carta imbevuto dell’apposito pulitore e rimuovere eventuali residui di sciolina. Quest’operazione andrà eseguita almeno un paio di volte, ovvero fin quando gli sci non risulteranno come nuovi. Un metodo che va bene anche per chi si sta chiedendo come pulire gli sci da fondo.
Ovviamente, dopo la pulizia sarà importante provvedere alla nuova sciolinatura.

Come pulire gli sci dalla ruggine? Le dritte da seguire

Se nonostante gli accorgimenti presi, si dovesse riscontrare della ruggine sugli sci, è molto importante provvere al più presto con il rimuoverla. Questa, come già detto si forma quando gli sci vengono riposti ancora da bagnati. In altri casi può essere il risultato di un ambiente troppo umido.

Per pulire gli sci senza rovinarli si può acquistare una speciale spugna abrasiva. In alternativa, se la ruggine non è troppa, si può provare con della cartavetrata sottile, facendo attenzione a non andare a rovinare la lama.
Il resto andrà via semplicemente sciando. Fermo restando che dall’uso succesivo bisognerà premunirsi di conservare gli sci in un ambiente meno umido.

ultimo aggiornamento: 01-09-2021


Macchie di latte: i migliori consigli della nonna per eliminarle

Come cuocere le castagne: i trucchi per un risultato perfetto