Come pulire l’argento Tiffany?

Un gioiello Tiffany è uno dei doni più ambiti dalle donne, ma come prendersi cura del suo argento così prezioso e glamour?

chiudi

Caricamento Player...

L’argento è un metallo molto prezioso e come tale soggetto ad ossidazione. Questo è un processo che viene spesso accelerato dall’aria salmastra di mare, ad esempio, o da tutti quei contenitori di gomma o cartacei contenenti residui di zolfo.

La prima cosa da fare, quindi, è fare attenzione a togliere il gioiello quando si va al mare e non riporlo in portagioie diversi dalla sua confezione originale.

Per la pulitura e la manutenzione, invece, la stessa casa produttrice Tiffany consiglia di lavare l’argento a mano in acqua calda con l’aggiunta di un detergente molto delicato. Alcuni sostengono che a causa dei gas nocivi nell’aria sia meglio lavare l’argento ogni volta che lo si toglie, la sera.

Tuttavia, per una migliore cura – soprattutto casalinga – non si ha bisogno d’altro che di un buon dentifricio senza granuli. E’ abbastanza insistere in un delicato massaggio e poi immergere il gioiello in acqua molto calda, quasi bollente. Qui i residui di pasta dentifricia si possono togliere con un cotton fioc per non scottarsi.

Et voilà, una volta asciugato l’argento in un asciugamano pulito brillerà come nuovo.