Come preparare gli zoodles?

Il segreto è nel taglio

chiudi

Caricamento Player...

Come preparare gli zoodles in casa? E’ essenziale avere lo strumento apposito per tagliare le zucchine a spirale, poi gli zoodles si cuociono esattamente come dei comuni spaghetti, in acqua bollente.

Temperare una zucchina

A ben guardare l’affettatore a spirale, che ormai è molto semplice acquistare anche on line, funziona come un temperamatite: è in grado infatti di tagliare sottili sfoglie di zucchine larghe pochi millimetri, procedendo a spirale attorno alla verdura.
In questo modo si ottengono strisce di verdura molto lunghe che, dopo essere state cotte in acqua bollente salata, possono essere avvolte intorno alla forchetta e mangiate come comuni spaghetti o noodles.

In genere l’affettatore a spirale per zoodles regola la larghezza delle strisce in maniera da ottenere, a seconda delle necessità, spaghetti o tagliatelle di verdura. Utilizzato dall’altro lato l’affettatore produce sottili lamine o scaglie di verdura.

Come preparare gli zoodles?

Gli zoodles vanno sempre bolliti prima di essere mangiati. I tempi di cottura sono veramente molto brevi: circa un minuto o un minuto e mezzo. Una volta scolati possono essere raffreddati sciacquandoli in acqua fredda e poi asciugandoli delicatamente in un canovaccio pulito. In questo modo saranno subito pronti per essere conditi in insalata: si tratta di una preparazione perfetta per le calde giornate estive.
Dopo la sbollentatura non possono essere saltati in padella assieme al condimento preparato a parte, perché una seconda cottura li ammorbidirebbe troppo, disfacendoli.
Per quanto riguarda il condimento per gli zoodles, si può spaziare dai frullati di verdura come pomodori maturi e zucca precedentemente cotta al forno a quelli più ricercati (come il pesto di pistacchi arricchito da filetti di pomodoro secco).