Come portare i capelli a 60 anni

I 60 anni sono arrivati e non sappiamo più come gestire i nostri capelli? Vediamo come portarli per risultare sempre chic.

chiudi

Caricamento Player...

Con l’invecchiamento, anche il cuoio capelluto si modifica. I capelli, il corpo intero è sottoposto ad un cambiamento vero e proprio.

Questo perché l’elasticità della pelle diminuisce, così come la velocità del metabolismo… ed ecco perché compaiono rughe e capelli bianchi.

Ovviamente questo non ci deve scoraggiare, né piangersi addosso. Certo, l’elasticità e la consistenza dei nostri capelli non saranno più gli stessi di prima, tuttavia non dobbiamo necessariamente uniformarci alla massa.

Spesso e volentieri molte donne, raggiunti i 60 anni, tagliano i capelli corti per comodità e per stile. Dopo anni passati a pettinare chiome lunghe, a intrecciare ciocche e a fare esperimenti, giunte ad una certa età si ha voglia di godere della praticità tanto agognata e giustamente raggiunta. Per quanto riguarda lo stile, beh, questo è personale. Sicuramente non ci dobbiamo sentire costrette nel corto, se non ci piace.

L’importante, in realtà, non è tanto il corto o il lungo, ma l’essere adeguate alla nostra età. Sicuramente pettinature con meches fluo non ci si addicono, nè rasature laterali da ventenni. Questo non significa che siamo irrimediabilmente invecchiate, anzi. Significa che ci possiamo permettere quelle pettinature ultra chic e bon ton che a venti e trent’anni certo non ci potevamo arrischiare a creare!

Uno stile raffinato, da vera Signora, ecco cosa dobbiamo ostentare. Se invece lo stile classico lo portavamo anche a trent’anni… beh, nulla vieta di ribattere il chiodo, anzi!

La cosa essenziale è rimanere in equilibrio con la nostra persona e con il nostro corpo, esattamente come durante tutte le età che abbiamo attraversato.