Come lavare parrucca sintetica

Parrucca, che passione! Se per vezzo o per necessità sei ricorsa a un’acconciatura sostitutiva, vediamo insieme come lavare la fibra sintetica.

chiudi

Caricamento Player...

Prima di tutto chiariamo che una parrucca in fibra sintetica non dev’essere trattata come si farebbe con i propri capelli.

Può essere pettinata con una spazzola con i denti di metallo o preferibilmente con un pettine con i denti larghi. Attenzione: si pettina partendo dalle punte e gradualmente salendo fino alle attaccature, senza tirare i capelli in caso di nodi, ma usando le mani e non usare pettini dai denti fitti.

Niente lacche o gel, non sono adatti per le fibre sintetiche e potrebbero danneggiare irrimediabilmente la parrucca. Anche  l’esposizione al calore e al vapore danneggia il crine sintetico, così come l’asciugacapelli.

Ma come lavarla? Sempre ed esclusivamente in acqua fredda. In primis pettinarla, versare dell’acqua in una bacinella, aggiungere un cucchiaino di shampoo e mescolare. Porre poi la parrucca nella soluzione, senza stropicciarla, né strizzarla.
La si deve lavare delicatamente con le mani di modo da togliere eventuali macchie di cosmetici e lasciare in ammollo per 10 minuti circa.

Ecco che possiamo sciacquarla nella stessa bacinella, facendo un secondo shampoo e lasciando in ammollo per nuovi 5 minuti circa. Sciacquare ripetutamente è il nuovo step da seguire, di modo da rimuovere tutta la schiuma e poi tamponiamola delicatamente.

Niente bigodini, né forcine, lasciamola asciugare all’aria e pettiniamola bene solo quando è asciutta.