Come lavare le scarpe da barca

Scopriamo come lavare le scarpe da barca, che dopo l’uso necessitano di cure per mantenerle a lungo come fossero appena comperate.

chiudi

Caricamento Player...

Le scarpe da barca devono calzare a pennello al piede, e avere una suola morbida, flessibile e antiscivolo che assicuri loro una perfetta aderenza alla superficie su cui si muove la persona che le indossa. Necessitano infine di un tessuto che faccia evaporare l’acqua il più velocemente possibile. Se sono in pelle devono essere trattate con una soluzione idrorepellente.

Per lavare le scarpe da barca bisogna che esse siano completamente asciutte, sciacquate o spazzolate secondo il materiale di cui sono composte.

Per il nubuck, usiamo una spazzola apposita per ravvivare il pellame, una gomma abrasiva che rimuova le macchie che tendono a restare lucide, uno spray ravvivante per il colore, e infine un altro spray impermeabilizzante all’acqua.

Se invece sono in cuoio pieno fiore, e la pelle ha un aspetto liscio, possiamo sciacquarle con acqua dolce per eliminare i residui di salsedine, lasciandole asciugare al riparo da fonti di calore, dopodiché passare pochissimo lucido da scarpe di cui elimineremo l’eccesso spazzolandolo via.

Se invece sono in gomma tipo quella delle Crocks, come alcune recentemente immesse sul mercato, possiamo lavare via l’acqua di mare con acqua dolce e poco sapone di Marsiglia, risciacquarle abbondantemente e lasciarle asciugare all’aria ma non a contatto diretto coi raggi solari.