Lavare le ciabatte Birkenstock è semplicissimo e occupa poco tempo. Vediamo come fare.

Le ciabatte Birkenstock benché non propriamente belle da vedere, sono le amiche ideali per lunghe camminate in quanto mantengono il piede fresco e asciutto per tutto il giorno e sono realizzate in materiali naturali che le rendono perfette anche per chi ha la pelle delle estremità molto delicata. Tutti dovrebbero avere nella propria scarpiera un paio di ciabatte Birkenstock: per camminare chilometri facendo shopping, per lunghe passeggiate sul lungomare, ma anche per andare in spiaggia, le Birkenstock sono insostituibili, e se non ci piace molto la loro versione tradizionale le possiamo trovare anche in tante varianti di colore.

Come tutte le scarpe, però, hanno bisogno di essere trattate con cura e pulite regolarmente affinché mantengano il più a lungo possibile le loro caratteristiche iniziali. E allora come lavare le ciabatte Birkenstock?

Niente acqua e sapone: i materiali in cui sono realizzate rischierebbero di macchiarsi o danneggiarsi irreparabilmente. Meglio usare la spazzola specifica per la cura delle Birkenstock, fornita di setole in nylon con la quale pulire sia il sottopiede che la tomaia: quando questa è in suede si può usare la parte in nylon per ravvivare il pellame e quella in gommini per eliminare eventuali graffi o macchie, mentre se è in pelle naturale basterà strofinare i segni con la mano per eliminarli in breve tempo.

Quando invece la tomaia delle nostre Birkenstock è in Birko-Flor, un materiale molto simile alla pelle, per pulirle basterà usare un panno umido, e le nostre ciabatte saranno subito pronte per continuare ad accompagnarci in mille avventure!

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Quanto costa ricostruzione dei capelli con acido ialuronico

Come fare un trucco boho