Sono in molti a chiedersi come lavare i maglioni di lana senza infeltrirli o rovinarli del tutto. Scopriamo quali sono i passi da compiere per il lavaggio perfetto.

Quando ci si chiede come lavare i maglioni di lana, la paura più grande è quella di infeltrirli o di farli ritirare al punto da renderli inutilizzabili. Si tratta infatti di problematiche molto comuni che spingono diverse persone a ricorrere a lavaggi esterni per non correre il rischio. Per fortuna ci sono delle tecniche di lavaggio lana che se messe in pratica nel modo corretto possono aiutarci ad ottenere il risultato desiderato. E tutto senza rovinarla.

Come non infeltrire i maglioni di lana

Lavare le maglie di lana comporta indubbiamente un certo sforzo in quanto occorre prestare molta attenzione ad alcuni passaggi.

etichetta lana
etichetta lana

Una volta acquisito il giusto metodo, però, il come lavare la lana diventerà più semplice del previsto.
Per iniziare è bene sapere che al fine di mantenerla intatta, è consigliato il lavaggio della lana a mano.
Per effettuarlo correttamente si può strofinare delicatamente sulla stessa (e sulle eventuali macchie) del sapone di Marsiglia o un altro indicato appositamente per la lana.
Il tutto andrà fatto in una bacinella con acqua fredda o tiepida. Le regole d’oro in tal senso sono quella di non cambiare mai temperatura e di non usare acqua calda.

Il risciacquo avverrà sempre in una bacinella con acqua pulita alla stessa temperatura. Quest’ultima andrà cambiata più volte fin quando la maglia non risulterà del tutto priva di sapone.
Questo tipo di lavaggio richiede parecchio tempo in quanto la lana fa molta fatica ad asciugarsi. Ciò nonostante i capi non andranno mai strizzati se non leggermente ed evitando ogni forma di torsione.

Come lavare i maglioni di lana in lavatrice

Se si dispone di poco tempo, si può optare per il lavaggio della lana in lavatrice. Si tratta però di una tecnica più a rischio in quanto può infeltrire facilmente la lana.
Per non correre rischi è importante seguire le indicazioni riportate sull’etichetta (se c’è scritto di lavarla a mano, bisognerà rinunciare alla lavatrice) e non superare mai la temperatura per lavaggio lana consigliata. Questa, se non indicata, dovrà aggirarsi intorno ai 35 gradi.

Ancora una volta è molto importante usare prodotti adatti per lavare la lana in lavatrice.
Quanto all’asciugatura può avvenire nella stessa lavatrice con un programma apposito o riponendo i capi in orizzontale, possibilmente su qualcosa di morbido.
In questo modo, oltre ad evitare lo spiacevole risultato di una lana infeltrita, si eviterà alla stessa di cambiare forma.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-12-2021


Aspirapolvere che puzza: i rimedi naturali per risolvere il problema

Come fare se l’orchidea ha le foglie molli?