Come lavare ad acqua giacca cotone

Il nostro amato blazer di cotone ha bisogno di una rinfrescata? Allora vediamo un po’ come lavare ad acqua una giacca di questo tipo.

chiudi

Caricamento Player...

Amata giacca in cotone, passepartout e assolutamente glamour, è venuto il momento di lavarti!

Certo, il cotone è duttile, dal momento che si può facilmente colorare e candeggiare, ma è anche poco elastico, si stropiccia facilmente ma d’altro canto trattiene il calore e ci permette di sentirci sempre fresche – certo, condizioni meteo permettendo.

Ovviamente la sua resitenza è molto alta, ecco perché anche se lo laviamo in lavatrice milioni di volte, si rovina solo dopo tanto tempo. Come sappiamo, arriva dall’Estremo Oriente, dalla Cina in particolare, dove ci sono moltissime piantagioni.

Si lava molto facilmente ad acqua, tra l’altro, perché se non possediamo un programma dedicato per la cura dei capi in cotone, possiamo permetterci di lavare i bianchi ad acqua addirittura fino a 95°C. La stessa cosa non può dirsi per i colorati, che sopportano al massimo 60°C. Aiutandoci con un detersivo per capi colorati, seguiamo alla lettera le indicazioni riportate sull’etichetta per evitare di fare pasticci.

Per asciugarlo, si può usare con l’asciugabiancheria selezionando anche qui un programma specifico per il cotone. In alternativa, si può lasciare asciugare all’ombra perché non scolorisca e al rovescio. Per lo stiro, infine, serve il livello del ferro 3 e tanto vapore. Se si hanno delle stampe particolari, è ovviamente indicato stirare il tessuto dal rovescio.