Come fare un ikebana moribana

Imparare a fare un ikebana moribana ci consentirà di realizzare una composizione veramente bella e significativa.

chiudi

Caricamento Player...

L’arte giapponese dell’ikebana, che ha il significato di ‘fiori viventi’, permette di realizzare composizioni floreali in un perfetto equilibrio di elementi, ciascuno dei quali strettamente connesso al mondo che ci circonda. Per apprendere al meglio questa affascinante arte sono necessari anni di studio, ma se l’ikebana ci piace in maniera particolare e vorremmo realizzare una composizione servendoci di questa tecnica possiamo provare a fare un ikebana moribana di facile realizzazione e di sicuro effetto.

Ecco che cosa dobbiamo procurarci per fare un ikebana moribana:

  • Un kenzan;
  • Fiori e rami di vari tipi;
  • Un contenitore basso.

L’ikebana moribana deve ricordare una piccola collina, in cui i fiori utilizzati e quello che si mette in primo piano hanno un significato evocativo ben preciso. Gli elementi primari dell’ikebana moribana dovrebbero avere un altezza pari alla lunghezza del kenzan ed essere posti in verticale, quelli secondari devono arrivare ai 2/3 dell’altezza del vaso ed essere inclinati a 45° e disposti anteriormente al kenzan alla sinistra di chi osserva, mentre quelli ornamentali debbono essere la metà di quelli primari, posti con un inclinazione di 60° e formare con la parte anteriore destra un angolo di circa 45°.

Tutta la composizione se osservata dall’alto deve dare l’idea di un triangolo retto con gli elementi perfettamente proporzionati tra di loro. I fiori ideali per fare un ikebana moribana? Piccoli garofani, agapanthus, sterlizie, in un equilibrio che evochi emotività e spiritualità.

Se seguirete alla lettera tutte queste preziosi indicazioni, potrete realizzare la vostra composizione ikebana senza problemi, e creare un elemento decorativo molto suggestivo per la vostra casa, alla quale farete il dono prezioso di un piccolo, affascinante angolo di Sol Levante.