Quanto costa una seduta laser per cicatrici

Quanto costa una seduta laser per cicatrici? Vediamo quanto dobbiamo spendere per eliminare un inestetismo sgradito e imbarazzante dalla nostra pelle.

chiudi

Caricamento Player...

Le cicatrici sulla pelle risultano sempre antiestetiche: che siano state causate da incidenti, interventi chirurgici o semplicemente dall’acne, mostrarle in pubblico ci crea sempre un po’ di imbarazzo, senza contare che se sono estese o molto evidenti possono creare insicurezze con notevole influenza sulla nostra autostima: in questo caso sapere quanto costa una seduta laser per cicatrici ci tornerà molto utile nell’eventualità decidessimo di rimuoverle con un metodo davvero efficace.

Vi sono vari modi di eliminare una cicatrice col laser: uno con il laser CO2, che vaporizza la zona da trattare riducendo sensibilmente l’inestetismo, che si esegue in anestesia locale e che se utilizzato frazionato consente un recupero in un tempo massimo di una settimana, mentre se applicato in modalità Resurfacing permette un ritorno alla normalità in circa due settimane: è particolarmente indicato per ‘limare’ i bordi inspessiti delle cicatrici e levigare la pelle devastata dai postumi dell’acne, ma deve essere eseguito da un chirurgo professionista e in maniera piuttosto strong, altrimenti non garantisce risultati soddisfacenti. Il costo si aggira tra i 300 e i 600 euro.

Poi abbiamo il needling, una bio-stimolazione del collagene autologo praticata dal dermatologo da un dispositivo monouso detto DERMAROLLER® una sorta di rullo munito di aghi lunghi 1,5 – 2 mm che stimolano in profondità il derma aumentando la produzione di collagene ed elastina. Il rullo viene passato sulla zona da trattare per quattro o cinque volte, dopodiché la pelle viene pulita dal lieve sanguinamento provocato dagli aghi e trattata con creme specifiche dermatologiche: i tempi di reazione alla microperforazione sono stimati intorno alle 6 – 8 settimane dall’intervento. Il prezzo va dai 400 ai 450 euro per una sola seduta.

Sviluppato negli Usa e portato in Italia dal dottor Eugenio Gandolfi, il laser Fraxel non brucia e non è abrasivo, ma consente di eliminare le cicatrici attraverso un processo di trattamento microtermico che penetra in profondità nel derma e agisce solo nelle zone da trattare, viene impiegato per le cicatrici dell’acne dopo aver applicato una pomata anestetica, e in 3 – 5 sedute permette di ottenere dei risultati davvero soddisfacenti. Il decorso post-trattamento è di un paio di giorni al massimo, ma subito dopo il Fraxel già ci si può radere o truccare. Il prezzo? 650 euro a seduta.

Qualunque sia la procedura che decidiate di scegliere per eliminare le vostre cicatrici cutanee, affidatevi sempre a un medico qualificato, e non fidatevi di chi offre prezzi stracciati, perché questo potrebbe pregiudicare la qualità e l’esito del trattamento.