Scopri come fare un bonsai in modo semplice, partendo dalle basi e da una pianta di tipo comune. Tutto quel che c’è da sapere a riguardo.

Nel corso della vita, tutti ci siamo chiesti almeno una volta come si fa un bonsai. Queste piante in miniatura hanno infatti un particolare fascino al quale è davvero difficile risultare immuni.
A volte, alle domande, può unirsi anche la voglia di provarci davvero e di capire come creare un bonsai. Se in commercio esistono semi con tanto di istruzioni, è possibile arrivare a creare bonsai anche da piantine comuni. E tutto seguendo alcune semplici regole.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Come si fa un bonsai. Le regole base da conoscere

La prima cosa da capire su come si fanno i bonsai è che ci vuole molta pazienza ed un minimo di conoscenza di ciò che si sta per fare. È importante infatti optare per una pianta che possa crescere bene nell’ambiente in cui ci si trova e che sia in grado di resistere al clima.

bonsai
bonsai

Per iniziare, quindi, è bene capire se si vuole tenere il bonsai all’aperto o in casa. Ciò faciliterà la scelta della piantina. Fatto ciò si passerà alla misura. Esistono infatti bonsai più piccoli di altri e a seconda di ciò che si decide andrà acquistato un contenitore adatto per la sua crescita.

Detto ciò si dovrà decidere se partire da un seme o da una piantina già esistente. Nel primo caso la pazienza da mettere in campo sarà davvero molta, pur recando più soddisfazioni. Nel secondo caso si dovrà scegliere una pianta il più possibile sana e resistente.

Sul web ci sono diversi tutorial che spiegano come creare un bonsai a partire dal tipo di pianta desiderato. Ciò che conta è avere le idee ben chiare ancor prima di iniziare.

Come si crea un bonsai di olivo

Per la creazione di bonsai di olivo si può partire da un ramo di questa pianta. Questo andrà prelevato durante la stagione invernale e piantato in un vaso volto ad accoglierlo. Subito dopo si dovrà dargli il giusto nutrimento e aspettare che faccia le prime foglie.
Quando è ormai rigoglioso (o se si parte da un ulivo già in crescita) si dovrà iniziare a dar forma al bonsai.

Per farlo bisognerà annaffiarlo con cura e imparare a potarlo nel modo corretto. Per un buon bonsai che sia sano e rigoglioso, la potatura è infatti la parte più importante nonché delicata. Questa andrà fatta in inverno con dei richiami in primavera, lasciando crescere il bonsai durante le mezze stagioni. Per farla nel modo corretto è importante procurarsi delle cesoie affilate. In giro si possono trovare dei veri e propri kit con gli strumenti adatti ed in grado di rivelarsi utili per i principianti.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-11-2021


Cisti tendinea: i rimedi della nonna più efficaci

Come apparecchiare la tavola a Natale e addobbarla: ecco 5 regole d’oro da seguire