Tutto quello che devi sapere per fare sesso sicuro

C’è ancora molta disinformazione sulla contraccezione e i rischi del sesso non protetto: ecco tutto quello che devi sapere per fare sesso sicuro.

Oggi parliamo di sesso sicuro, un argomento che non si finisce mai di esaurire e che trova sempre spunti interessanti di conversazione. Che il sesso non protetto sia una cattiva idea lo avrai sentito un milione di volte – dai tuoi genitori, dai tuoi insegnanti, dalle campagne di sensibilizzazione – eppure, le possibili conseguenze negative, non sono sufficienti a farti adottare delle precauzioni.

Stando ad una ricerca del 2016, l’Italia è addirittura al dodicesimo posto in classifica tra i paesi europei per quanto riguarda la contraccezione e il sesso sicuro. Ma la scarsa cultura contraccettiva non è causa solo di gravidanze indesiderate: le malattie sessualmente trasmissibili sono un altro problema da non sottovalutare.

Insomma, vediamo tutto quello che c’è da sapere su questo delicato ma importantissimo argomento.

Come fare sesso sicuro

Esistono diversi metodi per avere un rapporto in totale sicurezza. Vediamo quali sono i più diffusi e le principali indicazioni e consigli utili.

AMORE COPPIA SESSO
AMORE COPPIA SESSO


• Preservativo: il profilattico maschile si può usare per qualsiasi occasione, che sia un rapporto normale, ma anche orale o per il sesso anale. Facile da reperire, si trova sia in lattice che in altri materiali e previene malattie e gravidanze indesiderate con il 99% di efficacia.

• Condom femminile: se si vuole, si può utilizzare anche questo profilattico dedicato alle donne, che va inserito come un assorbente e che ha un tasso di insuccesso maggiore rispetto ai contraccettivi ormonali. Se lo fate, ricordatevi di non usarlo insieme al classico preservativo: o uno o l’altro!

• I lubrificanti: non tutti lo sanno, ma l’attrito e la frizione che si provano durante un rapporto possono essere sì motivo di piacere, ma anche causa di infezioni. Per questo con un buon lubrificante si può evitare di incorrere nel problema

Sesso sicuro: perché farlo

• Per evitare gravidanze indesiderate. Se pensi che per evitare una gravidanza non pianificata basti farlo al di fuori del periodo fertile ti sbagli di grosso! La Bayer, leader mondiale nella produzione di contraccettivi, nel corso dell’evento Skylls for the future, ha affermato che il 41% di tutte le gravidanze nel mondo sono indesiderate e il 50% di esse termina con un aborto”.

Durante qualsiasi rapporto sessuale, in qualunque giorno del mese, c’è dal 3 al 5 per centro di probabilità di rimanere incinta. Non esistono quindi giorni sicuri, quindi metti da parte qualsiasi tipo di calcolo sull’ovulazione e affidati alla contraccezione.

• Per prevenire le malattie sessualmente trasmissibili. Evitare ovviamente una gravidanza non pianificata è importante, ma non è l’unica cosa che devi considerare quando si tratta di sesso sicuro. Il sesso sicuro include il test delle IST, la prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili, delle MST (herpes, epatite B, chlamidia ecc.).

Naturalmente, la pillola o gli altri metodi anticoncezionali, non rendono immuni dal rischio di contagio di malattie a trasmissione sessuale. Soltanto un corretto uso del preservativo può proteggere te e il tuo partner.

Per corretto intendiamo che deve essere usato non soltanto durante il rapporto vaginale, ma anche durante il sesso anale o orale.

AMORE COPPIA SESSO LETTO
AMORE COPPIA SESSO LETTO

Sesso sicuro: i consigli utili

• I preservativi non sono infallibili I preservativi fanno molto per ridurre il rischio, ma non sono indistruttibili. Assicurati che la data di scadenza del preservativo non sia scaduta ed evita la vaselina, l’olio per bambini o altre lozioni che possono rovinare i preservativi in ​​lattice. Conserva i preservativi lontano dal calore e assicurati che siano della misura giusta.

Consultare il proprio ginecologo. I sintomi delle infezioni sessualmente trasmissibili non sono sempre evidenti quindi, se sei sessualmente attivo, dovresti consultare il tuo ginecologo per fare un test e scegliere il miglior metodo di protezione. Non c’è bisogno di andare da un privato, puoi contattare anche il tuo consultorio o centro sanitario locale che ti metteranno in contatto con il medico della tua zona.

• Parlare con il partner. Non sarà una conversazione molto eccitante, ma è necessaria se devi avere un rapporto. Dovresti fidarti di lui abbastanza da parlare apertamente della tua storia sessuale, dei tuoi limiti, se entrambi avete fatto dei test e come prevedi di rimanere protetto.

Questa conversazione dovrebbe accadere anche prima che avvengano i preliminari per assicurarsi che entrambe le parti abbiano le stesse aspettative, ma anche se ti trovi in ​​una situazione inaspettata, non è mai troppo tardi per un time-out e parlare di protezione.

ultimo aggiornamento: 12-03-2019

X