Hair strobing, il contouring per capelli che dona luce al viso

Lo strobing per capelli è la tecnica di hair contouring che serve per ricreare degli splendidi riflessi naturali che richiamano i colori del sole…

Lo strobing per capelli è una tecnica che si ispira al make up – per la precisione all’utilizzo di illuminanti per definire il viso, illuminarlo e nascondere le imperfezioni – e dà vita a dei colpi di sole naturali che vanno ad addolcire il volto. Nel caso dei capelli, gli illuminanti non sono altro se non dei riflessi dai colori caldi (del rosso e del giallo) che richiamano proprio quelli del sole.

Questa tecnica è applicabile su tutti i colori di capelli, da quelli chiari a quelli più scuri e sia sui capelli naturali che su quelli tinti. Che siano corti o lunghi, è sempre possibile realizzare contrasti e giochi di luce in grado di addolcire i lineamenti e dare luce. Ma in ogni caso c’è un studio dietro.

Vediamo nel dettaglio come funziona lo strobing hair, la tecnica che ha conquistato anche Suki Waterhouse, Gigi Hadid e Jennifer Lopez.

Come si fa lo strobing sui capelli?

Innanzitutto, è bene rivolgersi a un professionista per la realizzazione dello strobing sui capelli poichè richiede uno studio del viso e del capello che va eseguito con precisione.

Realizzando dei riflessi naturali, il parrucchiere applicherà a mano libera delle sfumature di colori caldi su tutta la chioma, esattamente nei punti in cui si poserebbe il sole: sulla parte superiore del capo le zone di colore saranno più ampie e andranno diminuendo verso le lunghezze.
A seconda dell’effetto che si desidera verranno bilanciate le quantità di rosso e di giallo in modo da creare un effetto il più possibile naturale.

Strobing capelli
Strobing capelli

I prezzi dell’hair strobing variano da 70 euro a 120 euro, a seconda del salone a cui ci rivolgiamo.

A chi sta bene l’hair strobing?

Questa tecnica deve essere adattata in base alla forma del volto: lo scopo è quello di creare un ovale perfetto, proprio come quello che viene creato attraverso il classico contouring realizzato con il make up.

Viso triangolare: bisognerà scurire le radici e schiarire le ciocche ai lati del volto e vicino al mento.

• Per chi vuole accorciare un viso lungo, l’ideale è mantenere la radice e le punte dei capelli più scuri, andando ad illuminare le ciocche laterali.

• In un volto tondo, invece, i capelli dovranno essere illuminati alla radice e le ciocche ai lati dovranno essere più scure.

• Nel caso di un viso squadrato bisognerà agire più meno come per il viso tondo, realizzando un gioco di chiaro scuro nelle zone più spigolose.

Per quanto riguarda il colore invece, l’ideale sarebbe avere una base che tende al cenere, altrimenti si rischia di avere un risultato troppo aranciato. Questo è uno dei tanti motivi per cui bisognerebbe affidarsi alle mani di un esperto che sarà in grado di realizzare un lavoro perfetto anche sulle chiome più scure.

Perchè l’hair strobing è diverso da tutte le altre tecniche?

Il padre inventore dell’Hair Strobing è Nalan Derby, hair stylist di Andrew Jose, il quale ha dichiarato a Vogue: “Lo strobing è perfetto per illuminare i capelli in modo del tutto naturale perché sistema i riflessi negli stessi punti in cui si poserebbe il sole. Le sfumature vengono intensificate in particolare in corrispondenza dei punti dove i tratti del viso devono essere addolciti o enfatizzati”.

Nessuna creazione sarà mai uguale a un’altra perché l’obiettivo è quello di rendere unico il volto e la chioma di ogni donna.

Con gli intrecci di colore che richiamano quelli del sole, si creano dei riflessi caldi e brillanti. Il risultato ricorda un po’ quello dei colpi di sole e dello shatush, ma il finish è decisamente più naturale e personalizzato.

ultimo aggiornamento: 19-03-2019

X