Iscrizione asilo fuori residenza. Si può fare? E come?

Può capitare, se dobbiamo iscrivere il nostro bambino alla scuola materna, di essere costrette a fare l’iscrizione asilo fuori residenza, per paura che non venga ammesso per sovrannumero di iscritti a quello che abbiamo nella nostra circoscrizione, per un trasloco imminente o semplicemente perché è più vicino al nostro posto di lavoro.

Come fare?

C’è tempo fino al 25 gennaio per fare le iscrizioni, l’importante è chiedere agli asili scelti se ci sono criteri di priorità (ad esempio alunni portatori di handicap, o che hanno nonni che vivono nel territorio del plesso scolastico, etc…) e se ci sono liste di attesa. Se le liste non ci sono, possiamo procedere a fare due o più iscrizioni, annullando poi a settembre quella che non ci è tornata utile.

Per cercare di capire se nostro figlio verrà ammesso a frequentare l’asilo fuori residenza, possiamo richiedere al Comune l’elenco dei bambini che compiono 3 anni nell’anno di iscrizione, per sapere in anticipo quale sarà il numero degli iscritti per l’anno successivo. Non si paga niente, al limite pochi euro a inizio anno per l’assicurazione del bambino (dai 3 ai 5 €) e qualcuno in più per alcuni materiali didattici che in genere vengono acquistati attraverso un fondo cassa istituito dai genitori stessi, ma quest’ultima non è una spesa obbligatoria.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-08-2015


Come nascondere i peli sotto le ascelle

Come fare iscrizione scuola media fuori residenza