Come fare i capelli effetto bedhead

Se abbiamo una chioma ingestibile, possiamo domarla imparando come fare i capelli effetto bedhead.

chiudi

Caricamento Player...

I capelli effetto bedhead sono stati studiati per chi ha chiome ingestibili e poco tempo da dedicarvi quotidianamente: si tratta dello spettinato ‘ad arte’, ed in pochi gesti è possibile realizzarlo anche a casa, senza ricorrere a una seduta dal parrucchiere.

Laviamo i capelli a testa in giù, usando uno shampoo volumizzante; dopodiché procediamo all’asciugatura dopo aver applicato sulle chiome ancora umide una mousse specifica: è ottima la spuma Panténe Corpo e Volume. Naturalmente anche l’asciugatura dovrà essere effettuata a testa in giù, ‘spettinando’ volutamente i capelli per dare l’effetto ‘messy’. Se abbiamo i capelli molto fini è consigliabile ‘muoverli’ un po’ aiutandoci con un diffusore.

Una volta asciutti, dividiamo i nostri capelli in cinque o sei ciocche, che andremo ad arrotolare su sé stesse e a modellare alla svelta con un arricciacapelli.

Torniamo a testa all’ingiù e dividiamo le ciocche ottenute con le dita, infine vaporizziamo su tutta la capigliatura uno spray che dia volume.

L’effetto bedhead o messy viene utilizzato anche nella realizzazione di chignon o trecce spettinate, perfettamente in tono con il look boho, molto di tendenza quest’anno, per conferire all’insieme un risultato finale dall’ impronta un po’ hippy un po’ bohemien, e per far sì che anche le donne che hanno poco tempo da dedicare a loro stesse riescano con poche semplici mosse ad avere un aspetto gradevole e alla moda.