Come fare balsamo per capelli sulle punte

Sicure di sapere esattamente come fare ad usare il balsamo per capelli? Come si sceglie e come si applica sulle punte? Scopriamolo assieme!

chiudi

Caricamento Player...

Massì, compriamo questo flacone, tanto un balsamo vale l’altro, l’importante è riuscire a pettinare i capelli. Sbagliato!

Come per lo shampoo, anche il balsamo contiente dei nutrienti per diverse tipologie di capelli. Per cui smettiamo di tirare su confezioni a caso dagli scaffali del supermercato e chiediamoci veramente di cosa abbiamo bisogno. O meglio, che tipo di capelli abbiamo e dunque che tipo di balsamo fa al caso nostro?

L’acquisto, infatti, è relazionato alla natura del capello e ovviamente al risultato che desideriamo.

Per fare un esempio lampante, proviamo a recarci al supermercato e dare un’occhiata seria a tutti i flaconi di balsamo in commercio. Ce ne sono per capelli sottili, per modellare i ricci, per tutelare i capelli tinti e quelli opachi. Ci sono poi quelli che eliminano l’effetto crespo ed altri per facilitare la piega. Insomma, un universo in espansione!

Allora scegliamolo con criterio in base alle nostre esigenze e avremo già fatto la metà del lavoro. Si deve utilizzare poi il balsamo non più di 2 volte alla settimana, in media. Sappiamo già che va applicato dopo lo shampoo, ma siamo sicure di farlo in modo corretto?

Si fa così: tamponiamo i capelli con un asciugamano, dopo il risciacquo dallo shampoo. Dopodiché applichiamo il balsamo partendo dalla punta dei capelli. Con un massaggio leggero dobbiamo generare un lieve calore, che farà in modo di rendere efficace il prodotto.

Lasciamo in posa per minimo tre minuti e risciacquiamo. Et voilà, il gioco è fatto!