Come far durare di più la piega del parrucchiere

Quella fantastica piega di due ore fa sta già perdendo corpo e volume? Vediamo un po’ come fare a far durare di più il lavoro del parrucchiere!

chiudi

Caricamento Player...

Taglio nuovo, colore ravvivato e lucente, piega impeccabile e… dopo due ore è già sgonfia e senza volume. Come fare a dare una mano al nostro parrucchiere a rendere la sua opera un vero capolavoro durevole nel tempo?

Prima di tutto, spetta a noi la prima mossa: chiedere al parrucchiere una piccola accortezza durante lo shampoo è quello che ci vuole. Un trattamento lisciante, infatti, aiuta a combattere l’umidità. In questo modo, faciliteremo la piega al nostro acconciatore. Ancor meglio se durante la nostra sessione di cura dei capelli quotidiana iniziassimo a utilizzare un balsamo della stessa natura. Impacchi con oli nutrienti da lasciare in posa la notte sarebbero il non plus ultra.

Come sempre, quando il parrucchiere vi chiede se volete una spruzzata di lacca, non rispondetegli di no. Non appiccica, non abbiate paura. Inoltre, sicuramente il nostro parrucchiere di fiducia avrà dalla sua dei prodotti di qualità, diversi da quelli di decine di anni fa e ricchi di sostanze naturali e nutrienti.

Affidiamoci a lui e diciamo sì alla lacca fissante. Ma ciò non basta. Perché abbia effetto, deve essere vaporizzata a 20 cm dai capelli, non meno e non di più. Ovviamente si deve abbondare con il fissaggio forte.

Gli impacchi aiutano parecchio: se ne scegliamo uno con prodotti naturali, optiamo per latte scremato in polvere, una tazza d’acqua, l’immancabile olio di oliva, essenza di lavanda e miele. Si mescola il tutto a freddo e poi si procede all’applicazione come una normale maschera. I capelli devono essere asciutti e va fatta prima dello shampoo. Applicarla non dalle radici, ma da metà delle lunghezze. La posa esatta dev’essere 30 minuti e i capelli, così nutriti, saranno più duttili.