Come eliminare il bruciato dalle pentole senza rovinarle

Due metodi infallibili sperimentati dalle nostre nonne per eliminare il bruciato dalle pentole in modo definitivo senza danneggiare i materiali.

chiudi

Caricamento Player...

Quante volte vi è capitato di allontanarvi dalla cucina e di sentire un fastidioso odore di bruciato? Ecco che un’altra pentola si è bruciata! Come fare adesso a togliere tutto il nero e le incrostazioni senza rovinarla o, peggio ancora, dovendola buttare via? Con dei piccoli trucchi e degli interventi immediati è possibile salvare i vostri tegami anche dai peggiori disastri. Ecco, come eliminare il bruciato dalle pentole con una pronta azione repentina a prezzi low cost.

BICARBONATO
ELIMINARE IL BRUCIATO DALLE PENTOLE

Come eliminare il bruciato dalle pentole grazie all’azione sgrassante del bicarbonato di sodio e del classico detersivo per piatti.

Per togliere il bruciato dalle pentole senza danneggiare i materiali si possono preparare degli ottimi rimedi casalinghi. Un trucco infallibile è la combinazione vincente dell’aceto con il bicarbonato. Riempire la padella incriminata con dell’acqua fino a coprire la parte bruciata. Un litro dovrebbe essere sufficiente. Versare poi la stessa quantità di aceto di vino bianco e mettere la padella sul fuoco fino a che non arriva a ebollizione. Potrà sembrare assurdo che con il calore si riesca a recuperare ciò che si è danneggiato, eppure questo metodo è eccezionale. Una volta giunta a ebollizione togliete la padella dal fuoco e aggiungete 3 cucchiai di bicarbonato. Questo scatenerà una reazione chimica che permetterà al bruciato di staccarsi. Con una spugna abrasiva rimuovere delicatamente i residui e sciacquare.
Un’alternativa all’aceto e al bicarbonato è il classico detersivo che già utilizzano alcune nonne. Il procedimento è simile a quello precedente con la sola differenza che dovrete aggiungere tre cucchiai di detersivo liquido o in polvere. Lasciare agire per almeno un’ora e rimuovere il tutto con una spugna abrasiva utilizzando dei guanti. Infine, procedere al normale lavaggio della padella.