Come eliminare i cattivi odori della cucina

Eliminare i cattivi odori in cucina dopo aver preparato delle pietanze è davvero semplice e si può fare con i rimedi naturali. Vediamo come!

chiudi

Caricamento Player...

Spesso vi siete chiesti come togliere l’odore di cucinato in casa? È molto semplice ed esistono dei rimedi naturali e fai da te molto efficaci. Quindi non dovrete rinunciare a una cena a base di fritto o a preparare le conserve, come il ragù, per non rendere puzzolente tutta la casa! Vediamo come eliminare i cattivi odori in cucina…

Come eliminare gli odori in casa

Esistono cibi deliziosi come il pesce, la cipolla, i peperoni, i quali sì sono buonissimi e fate fatica a rinunciare, ma quando li preparate poi la vostra casa ha un odore terribile. Niente panico, potete combattere questo fastidio con dei semplici rimedi naturali. Per esempio, quando friggete potete mettere all’interno dell’olio di frittura un pezzo di mela e lo potete sostituire ogni volta che diventerà nero. Questo renderà l’odore meno pesante.

Oppure, quando cucinate qualcosa a base di cipolla potete mettere nel fornello di fianco un composto a base di acqua e aceto, lasciatelo bollire per tutto il tempo, aggiungete la soluzione quando evapora. Un altro rimedio naturale per assorbire gli odori è quello di fare una soluzione a base di acqua, scorza di arancia, chiodi di garofano, anice stellato e cannella. Il tutto, messo sul fuoco a bollire, cattura gli odori sgradevoli.

Cattivi odori
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/794111346766144466/

Come eliminare l’odore di pesce in casa

Per eliminare i cattivi odori del pesce vi consigliamo, una volta che avete finito di cucinarlo, di mettere sul fuoco un pentolino colmo d’acqua e due cucchiai di detersivo per i panni. Fate bollire il tutto, e ricordatevi di pulire immediatamente le padelle e la zona cottura.

Infine, come eliminare i cattivi odori dal lavandino della cucina? Innanzitutto, ricordatevi che il lavandino non è un trita rifiuti, quindi non buttate tutti gli avanzi giù per lo scarico: oltre a formarsi muffe e batteri che puzzano, potrete intasarlo. Poi, pulitelo regolarmente con dei prodotti appositi.

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/794111346766144466/