L’orticaria da freddo è un disturbo particolarmente fastidioso: scopriamo insieme come curarla con l’omeopatia.

L’esposizione ad un freddo particolarmente intenso può provocare numerosi disturbi alla salute di grandi e piccini, tra cui l’orticaria da freddo, una reazione cutanea di origine allergica più o meno intensa, i cui sintomi sono: la comparsa di pomfi arrossati e lievi edemi su mani, piedi, viso, tutti campanelli d’allarme che possono durare da pochi minuti a qualche ora, a seconda della durata dell’esposizione e dell’intensità del freddo patito.

Se pensate di dover assumere farmaci per curare l’orticaria da freddo, vi sbagliate. Infatti non vi è nulla di più efficace dei rimedi naturali, e l’omeopatia ci viene in soccorso anche stavolta.

Tra i rimedi migliori, troviamo sicuramente i gel di aloe vera da applicare sulla zona interessata, perfetti per accelerare la guarigione della pelle e alleviare il prurito.

Altra soluzione ideale, applicare sulla zona colpita da orticaria una miscela di farina d’avena e latte, perfetta per fermare il prurito ridurre l’infiammazione della pelle, nonché per ammorbidire notevolmente la cute.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Quanto costa seduta peeling chimico

Dove comprare stick per ritocco radici capelli