Come colorare le uova di Pasqua con colori naturali? Grazie al fruttivendolo!

Verdure e vino per colori very green

Come colorare le uova di Pasqua con colori naturali? Il rosso dalle barbabietole, il verde dai broccoli o dagli spinaci, il giallo dalla curcuma!

COME COLORARE LA UOVA DI PASQUA CON COLORI VEGETALI
COME COLORARE LA UOVA DI PASQUA CON COLORI VEGETALI

Come ottenere i colori vegetali

La natura è una fonte inesauribile di risorse per i creativi. Con un po’ di pazienza e una piccola ricerca dal fruttivendolo di fiducia sarà possibile ottenere dei coloranti al 100% naturali con cui stupire bambini e ospiti durante le feste di Pasqua.

Innanzitutto è bene sapere quali colori si possono ottenere dai vari vegetali. L’arancione si otterrà dalla buccia delle arance o dei mandarini e dalle carote. Il giallo si otterrà sciogliendo in acqua tiepida degli abbondanti cucchiaini di curcuma. L’azzurro si ottiene dal cavolo cappuccio rosso mentre il blu si ottiene dai mirtilli. Il viola semplicemente dal vino rosso o dal succo d’uva. Il rosa dalla rapa rossa.

Tutti questi ingredienti andranno semplicemente cotti in acqua bollente molto a lungo, ben oltre il loro normale tempo di cottura, in maniera da ottenere un’acqua dal colore intenso e ben definito. Una volta ottenuto il colore desiderato gli ingredienti solidi andranno ben strizzati ed eliminati.

Si potrà scegliere di usare il colore puro oppure, se è troppo intenso, lo si potrà mescolare ad acqua tiepida.

Come colorare le uova di Pasqua con colori naturali?

Innanzitutto si dovranno bollire le uova per farle sode e quindi attendere che si raffreddino.

Nel frattempo si prepareranno varie ciotole d’acqua tiepida colorata con il procedimento esposto appena sopra e si aggiungerà ad ogni tazza d’acqua un cucchiaio di aceto bianco o di mele che è strettamente necessario per fissare il colore sul guscio calcareo delle uova.

Per ottenere colori veramente intensi si dovrà lasciare le uova a bagno per una notte intera, meglio se in frigorifero.

E’ bene specificare che la colorazione con tinte naturali da risultati molto delicati, quasi acquerello. Sono molto più visibili sulle uova dal guscio bianco, prodotte dalle galline livornesi, o comunque su uova dal guscio non tendente al marrone.