Come abbinare Christopher Kane

Scegliere l’accessorio giusto tra prezioso e ordinario

chiudi

Caricamento Player...

Le collezioni di Christopher Kane, specialmente quella di autunno 2016, giocano molto sulle contraddizioni. Un mix di ricercatezza e quotidianità, un collage di indumenti che sembra quasi casuale. Alla base si nasconde in realtà una profonda ricerca stilistica, che porta a soluzioni visionarie paragonate spesso allo stream of consciousness. Sarebbe a dire, un “fiume di pensieri” che si susseguono senza un ordine preciso. Per capire quindi come abbinare Christopher Kane a scarpe e borse, bisogna lasciarsi trasportare dalla corrente!

Come abbinare Christopher Kane alle borse

Per i look più sobri si consigliano grande borse shopping in pelle nera o beige, colori ricorrenti della collezione più recente. Abbinare invece gli ensemble floreali a pochette, mini-tracolle e borse piccole, per non distogliere l’attenzione dagli abiti. Christopher Kane propone modelli ricoperti di pelliccia da abbinare ad altrettanti cappotti di pelliccia. Questa accoppiata chic può essere ulteriormente accompagnata da scarpe con inserti di pelliccia. Per gli abiti più particolari, specie se lunghi fino ai piedi, evitare la borsa o usare una pochette estremamente piccola. Per intenderci, quasi delle dimensioni di un portafogli.

Come abbinare Christopher Kane alle scarpe

Anche qui, dipende da quale delle due “anime” di Kane ci si vuole lasciar trasportare. Sarà quella quasi gipsy o quella più chic? Nel primo caso, optare per stivaletti con frange o inserti di stoffa, o sandali dai colori accesi e giocosi. Nel secondo, mocassini neri per chi ama le scarpe alla caviglia o stivali in pelle di svariate altezze, con tacco o senza ma tendenzialmente a punta. La scarpa riprende sempre un tono dell’abbigliamento: fucsia, grigio o beige per le pellicce, verde per gli abiti a fantasia floreale. Ma può anche essere abbinata ad altri accessori e non al vestito, come nel caso di un abito rosso con elementi gioiello neri. Per farsene un’idea più precisa, è possibile vederlo nella gallery di Vogue.