CLAUDIA GALANTI
CLAUDIA GALANTI

Claudia Galanti: “Quando è morta mia figlia ho pensato al suicidio”

Dopo la morte della figlia Indila, la showgirl Claudia Galanti ha raccontato in un’intervista al settimanale Chi di aver pensato al suicidio.

chiudi

Caricamento Player...

Nella prima intervista dopo la morte della piccola Indila Carolina di soli nove mesi morta a causa di un batterio killer, la showgirl Claudia Galanti rilascia un’intervista al settimanale Chi dove racconta come ha vissuto da quel momento:

Ero a Parigi, la mia bambina, Indila era morta già da qualche settimana quando ho deciso di farla finita. Sono salita in piedi sulla finestra: lo sguardo volava giù e volevo che il mio corpo lo seguisse. Mentre pensavo al salto è entrato mio figlio Liam. Mi ha detto: “Mamma”. E io mi sono fermata. Ma ho capito che nella mia vita non potrò mai più essere felice. Non supererò mai questo momento. Sono stata in cura e lo sono ancora. Non so quando e come ne uscirò. ma ho deciso di ricominciare, per il bene dei miei figli. Ho lasciato Parigi e sono tornata a Milano. Ho chiamato a rapporto i miei fratelli e mio padre. Sono tornata una bambina indifesa, senza forza e senza coraggio. Per tanti anni mi sono presa cura di loro, ora sono io che ho bisogno di aiuto. Ho trovato la forza di vivere grazie a Indila. Lei e mia madre dall’alto mi danno la spinta per non mollare.

Solamente qualche mese prima della terribile tragedia, Claudia e il compagno Artaud Mimran, padre dei suoi tre figli, si erano lasciati ma lei comunque non rinnega la loro storia d’amore:

Abbiamo vissuto una storia d’amore fatta di tanti eccessi. Eravamo all’inferno. Io volevo scappare. Se tornassi indietro non rifarei tante cose. Mi sono pentita di aver mostrato forse un mondo che non era reale. Oggi sono cambiata. Mi guardo indietro e mi pento. Ma quando penso ad Arnaud e leggo le accuse che gli muovono non rivedo la persona con cui ho fatto tre figli.

Claudia conclude parlando del suo nuovo compagno Tommaso Buti, l’uomo che l’ha aiutata ad uscire dal buio profondo e che le sta insegnando a riprendere in mano la sua vita:

Gli devo tanto. Gli devo tutto. Mi ha aiutato a capire come dovevo rialzarmi dopo la tragedia di Indila. Ha un cuore immenso. Non mi ha lasciato nel momento in cui stavo precipitando, nel momento in cui volevo farla finita.

 Forza Claudia, tieni duro per i tuoi figli e per la memoria della piccola Indila.

Domani su #chimagazine <<Ero a Parigi, la mia bambina, Indila era morta già da qualche settimana quando ho deciso di farla finita. Sono salita in piedi sulla finestra: lo sguardo volava giù e volevo che il mio corpo lo seguisse. Mentre pensavo al salto è entrato mio figlio Liam. Mi ha detto: “mamma”. E io mi sono fermata. Ma ho capito che nella mia vita non potrò mai più essere felice>>. Con questa scioccante dichiarazione Claudia Galanti apre la lunga intervista che ha concesso in esclusiva al settimanale Chi, in edicola domani, mercoledì 25 febbraio, la prima che la showgirl ha concesso dopo la morte della figlia Indila Carolina, stroncata a soli otto mesi da una infezione batterica. #lastoriadiClaudia #claudiagalanti Domani sul settimanale diretto da @alfosignorini l’intervista completa. #interview #me

Una foto pubblicata da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia) in data: