Città d’arte in Italia: Gradara

Gradara è situata nell’entroterra marchigiano-romagnolo, tra le province di Pesaro e Urbino.

chiudi

Caricamento Player...

Gradara è conosciuta soprattutto per la sua Rocca malatestiana, una delle meglio conservate di origine medievale, protetta da imponenti cinta murarie. Il Castello di Gradara sorge su una collina a 142 metri sul livello del mare. Il suo torrione principale si innalza per 30 metri.

Città d’arte in Italia: Gradara

La storia di Gradara è legata alle vicende del suo castello, nei secoli dominato delle famiglie Malatesta, Sforza, Della Rovere e Mosca. Secondo la leggenda, nel castello morirono Paolo Malatesta e Francesca da Polenta, uccisi per gelosia dal fratello di Paolo, Gianciotto Malatesta. Condannati alla dannazione eterna ma anche all’eterna commemorazione, i due personaggi sono il simbolo di amore puro e incondizionato.

La posizione di Gradara l’ha resa un punto di riferimento per il commercio e per il turismo. Si trova infatti a soli 6 km da Gabicce Mare e Cattolica, 18 km da Pesaro, 20 km da Rimini e 35 km da Urbino.

Gradara è caratterizzata da una storico tradizione culinaria. Nei suoi ristoranti e nelle sue trattorie si può gustare il meglio della un’ottima cucina marchigiano-romagnola. Come i “Tagliolini con la Bomba”, il piatto tipico di Gradara. Tra le principali iniziative gastronomiche spicca “Il Medioevo a Tavola”, con giornate dedicate alla cucina medievale nel corso dell’anno, in cui i ristoranti si trasformano in taverne quattrocentesche. Ma la principale iniziativa di Gradara è l’ “Assedio al Castello”, rievocazione storica dell’assedio del 1446, con più di cento figuranti. Di grande impatto anche l’evento Dragon Castle, il festival celtico dedicato alle fiabe e ai sogni.

Tra le attività economiche tradizionali di Gradara e più diffuse, cii sono quelle artigianali, come la lavorazione e l’arte della ceramica e della maiolica.