Cinque cose da vedere a Città del Vaticano

Città del Vaticano, il più piccolo stato del mondo, concentra in un piccolo spazio una miriade di capolavori di grande importanza storica e architettonica.

Ecco una guida di cinque cose da vedere a Città del Vaticano.

Le Guardie Svizzere

Sono il più antico e il più piccolo esercito del mondo. La loro origine risale al 1506, per volontà di Papa Giulio II. Il Corpo della Guardia Svizzera è all’ingresso dello Stato Vaticano ed è a guardia del Papa. Le divise delle Guardie sono gialle, rosse e blu, colori che vennero scelti seguendo lo stemma della famiglia Medici.

La Basilica di San Pietro

È il punto di riferimento della Cristianità. Per visitarla si deve passare sotto i metal detector e prepararsi a lunghe code. È possibile salire fino alla cima della cupola, nella prima parte con l’ascensore e poi percorrendo 323 gradini. L’interno della Basilica comprende tante opere d’arte, come il Baldacchino e la Pietà di Michelangelo. Non si possono fare foto con il flash ed è richiesto un abbigliamento adeguato al contesto.

Piazza San Pietro

Tra i principali capolavori architettonici del mondo, è a forma di ellisse e comprende due fontane realizzate da Bernini e dal Maderno, dall’obelisco, che venne trasportato a Roma nell’anno 37 dopo Cristo dall’Imperatore Caligola. I principali accessi alla Piazza sono da via di Porta Angelica e da via della Conciliazione. La piazza è la sede di numerosi eventi liturgici come la messa di inaugurazione del Pontificato, la messa della Domenica delle Palme, quella di Pasqua, le canonizzazioni e l‘Angelus Domini della domenica.

I Musei Vaticani

Sono una delle più grandi e importanti collezioni d’arte al mondo. Comprendono capolavori come le Stanze di Raffaello, la Cappella Sistina, la Cappella Nicolina, l’Appartamento Borgia, la Pinacoteca, con opere come “La Deposizione” di Caravaggio, “San Gerolamo” di Leonardo Da Vinci e “La Madonna di Foligno” di Raffaello.

La Tomba di Giovanni Paolo II

La Tomba di Giovanni Paolo II si trova nelle Grotte Vaticane, sotto la basilica di San Pietro. La bara è stata calata in una tomba creata nella stessa nicchia occupata dai resti di papa Giovanni XXIII. La nicchia era vuota da quando i resti di Papa Giovanni erano stati spostati nel corpo principale della basilica dopo la sua beatificazione.

ultimo aggiornamento: 20-06-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X