Cinque cose da fare a Bruxelles

Dal cioccolato al più grande atomo del mondo, cinque cose indimenticabili della capitale belga

chiudi

Caricamento Player...

Cinque cose da fare a Bruxelles devono comprendere assolutamente una scorpacciata di cioccolato e la degustazione di una lunga lista di birre. Per chi sopravvive, c’è poi un’ intera città da scoprire.

Ripercorrere la storia del cioccolato, scroccare una birra al museo

A Bruxelles il cioccolato è una cosa seria. Tanto seria che i Belgi hanno ben pensato di dedicare alla sua lavorazione un intero museo nel quale è possibile scoprire l’intera storia del cacao, dalla sua scoperta oltreoceano fino alle più moderne tecniche di lavorazione. La visita comprende anche un’esperienza estatica: un maestro cioccolatiere fabbricherà sotto gli occhi degli ospiti le famose praline belghe e inviterà i visitatori del museo ad assaggiarle. Per chi vorrà farne scorta il Museo del Cioccolato dispone anche di un fornitissimo shop.
Chi ha intenzione di farsi una cultura a dispetto della bilancia potrà visitare anche il piccolissimo Museo della Birra sito in Grand Place al numero 10. Dopo aver osservato gli antichi strumenti per la fabbricazione e la spillatura delle birra potrete gustare anche una birra chiara o scura, compresa nel prezzo del biglietto.

Cinque cose da fare a Bruxelles: vedere Shakespeare come non lo avete mai visto, cenare su un atomo di ferro

A poca distanza dal museo della birra si trova uno dei più famosi monumenti della capitale belga. Non potrete dire di essere stati a Bruxelles senza scattare una foto al Manneken Pis. Molti non sanno che questo irriverente e famosissimo monumento non è unico nel suo genere. Esistono infatti a Bruxelles anche la Janneken Pis e il Zinneke Pis, cioè una bimba e un cane impegnati nella stessa occupazione.
Qualcosa di veramente unico che si può fare a Bruxelles è assistere alla rappresentazione di Shakespeare interpretato da una compagnia di marionette. Questo spettacolo probabilmente unico nel suo genere si svolge al Cafè Toone, anch’esso nelle vicinanze della Grand Place.
Chi ne ha abbastanza delle tradizioni e vuol vedere da vicino uno dei monumenti più futuristici di Bruxelles può cenare in cima all’Atomium. Questo spettacolare monumento che rappresenta un cristallo di ferro nei nove atomi che lo compongono, venne costruito per celebrare l’Esposizione Universale del 1958. Oggi ospita un ristorante nella sfera più alta e in alcune delle altre dei musei. Il ristorante è aperto soltanto di sera, dalle 19.00 alle 23.00.