Budget e finanziamenti del progetto di mobilità studentesca

L’università è di per sé un ambiente nuovo e stimolante, più aperto rispetto al liceo. Un luogo di apprendimento in cui si conoscono persone nuove, ma che a lungo andare può risultare comunque monotono. Per fortuna esiste il progetto Erasmus, che permette di studiare all’estero per un massimo di un anno grazie a una borsa di studio. Milioni di studenti ne usufruiscono, e questo solo grazie a chi finanzia l’Erasmus. Scopriamo insieme di quale organo si tratta e quali sono le cifre ufficiali.

Ecco chi finanzia l’Erasmus e perché

Ovviamente si tratta dell’Unione Europea, perché il progetto nato nel 1987 risponde proprio a questo organo. Il nome del programma deriva da Erasmo da Rotterdam e oggi è stato modificato in Erasmus+. Questo perché non riguarda più solo gli studenti, ma anche i docenti e gli sportivi. Comprende altri programmi di cooperazione internazionale come Erasmus Mundus, Leonardo e Jean Monnet. Per il periodo 2014-2020 il bilancio previsto è di 14,7 miliardi di euro, superiore del 40% rispetto a prima. Tali finanziamenti provvedono alle borse di studio ma anche a coinvolgere altri Paesi e migliorare le partnership esistenti.

Finanziamento dei partenariati per l’Erasmus traineeship

Erasmus+ comprende anche attività di tirocinio, perciò i finanziamenti non vanno soltanto alle università europee. Sono rivolti anche a determinate aziende, che accettano di formare studenti o neolaureati per periodi limitati di tempo. L’UE spera così di creare maggiori opportunità di lavoro, perché capita spesso che le aziende assumano poi i giovani tirocinanti. In ambito sportivo, i finanziamenti sostengono progetti di sport amatoriale e combattono piaghe come il doping, il razzismo e la violenza nello sport. Inoltre, vengono impiegati per promuovere l’inclusione sociale, la parità di genere e l’abbattimento delle barriere per i disabili e i discriminati di ogni tipo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-05-2017


A cosa serve la ginnastica posturale a breve e lungo termine

Il piercing al labbro fa male?