Il piercing al labbro fa male?

Che cosa aspettarsi dal piercing labret

chiudi

Caricamento Player...

Quella dei piercing è una moda che non passa mai: al sopracciglio, al naso, all’ombelico, al labbro. Ce ne sono tanti tipi, ma tutti hanno una cosa in comune, e cioè il dolore che comporta averli addosso. A seconda del punto che si decide di forare il dolore varia, e alcuni piercing sono più sopportabili di altri. Molti quindi si chiedono: il piercing al labbro fa male, e se sì quanto? Parliamo nello specifico del piercing labret e scopriamo che cosa bisogna aspettarsi, per approcciarsi a questa esperienza più preparati.

Se e quanto il piercing al labbro fa male

Il piercing labret è quello che si trova al di sotto del labbro inferiore (al centro o di lato, a seconda dei gusti). Il foro viene effettuato con l’ago, come per la maggior parte dei piercing. Ma quanto è doloroso? Anche se si tratta di una zona piena di terminazioni nervose, pare che la procedura sia sopportabile. Si avverte solo un pizzico, e poi un gonfiore che si riduce entro una settimana di guarigione. Qualunque piercer qualificato è in grado di eseguire il procedimento senza causare complicazioni, quindi niente paura.

Il periodo di guarigione del piercing labret

La procedura in sé è breve e di routine, e non dovrebbe causare alcun problema se non il tipico gonfiore momentaneo. Ricordate però che il piercing si trova in una zona esposta del corpo, quindi può contrarre infezioni. Se per esempio fate sport di contatto, toglietelo sempre prima dell’attività fisica. La disinfezione e la cura del piercing labret deve essere effettuata invece per mezzo di soluzione salina. Infine, c’è un’altra precauzione che è possibile prendere: non accettare piercer che prendono meno di 50 euro. A un costo così basso, significa che le norme igienico-sanitarie non verranno pienamente rispettate!