Che cos’è tecnica nail art Water Marble

Che cos’è questa tecnica di cui tutti parlano? La nail art si evolve e nasce l’effeto Water Marble. Di cosa si tratta?

chiudi

Caricamento Player...

E’ un effetto del tutto mitico, che le nail artist più capaci certamente sanno di cosa si tratta, ma anche se siamo profane avremo sicuramente già sentito parlare del Water Marble.

Servono innanzitutto una bella base rinforzante, uno smalto colorato, uno per la frenche, uno più tenue, uno di un altro colore e ovviamente l’immancabile top coat che ci aiuta a fissare il risultato.

Prima di tutto si passa la base, per crearci un buon punto di partenza per lavorare. Dopodiché, usiamo lo smalto colorato di base su tutte quante le unghie – a parte l’anulare, su cui andremo ad applicare lo smalto bianco french.

Lavorando sull’anulare, si deve applicare una guida, costituita se vogliamo dal nastro adesivo. Lasciamo scoperta dunque solo l’unghia e versiamo nel frattempo in un piccolo contenitore d’acqua una goccia dello smalto più chiaro e una goccia del colore a contrasto. Formiamo dei cerchi concentrici e poi modelliamoli con uno stuzzicadenti.

A questo punto possiamo immergere l’unghia nell’acqua e ovviamente aiutarci a rimuovere lo smalto che si è appoggiato eccessivamente sul nostro dito, una volta estratto dall’acqua. Facciamolo con un cotton fioc, comodissimo.

Dobbiamo poi rimuovere il nastro adesivo e via, passare il top coat su tutte le unghie per un ottimo risultato! Ovviamente è possibile fare il Water Marble anche sull’intera mano, non solo sull’anulare. Se non siete pratiche, però, iniziate così!