La Vita in Diretta passa in rassegna il caso delle sedicenni uccise da Pietro Genovese mentre attraversavano la strada

A “La Vita in diretta” si parla di Gaia e Camilla, le due ragazze investite sulle strisce pedonali da Pietro Genovese, figlio di Paolo Genovese. Il caso ha smosso molto l’opinione pubblica data la sua complessità e delicatezza.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Oggi nella trasmissione di Alberto Matano, parla una mamma delle due ragazze in collegamento. La donna ha mostrato estremo rammarico nel vedere che il ragazzo, dopo un breve periodo di tempo trascorso ai domiciliari sia tornato nuovamente in libertà.

La mamma, ai microfoni di Matano, ha riservato delle dure dichiarazioni verso il verdetto ottenuto: i giudici, infatti, dopo un anno e sette mesi di arresti domiciliari, hanno fatto cadere l’accusa e hanno rilasciato il ragazzo in libertà. “L’amarezza è enorme, le nostre bambine erano innocenti. Non voglio vendetta, ma solo giustizia per queste morti innocenti” ha affermato la donna.

Dopodiché ha sottolineato di quanto Gaia e Camilla fossero nel giusto, avendo attraversato la strada sulle strisce pedonali, rimarcando invece quanto il ragazzo fosse in torto, andando ad una velocità molto spedita in macchina, oltre che risultato positivo a diversi test per cui la guida sarebbe del tutto vietata.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-10-2021


Sposa molestata, parla il testimone: “Lo sposo mi ha fatto bere”

Caso Laura Ziliani, le ultime novità: un testamento apre una nuova pista