Tutti ruoli più iconici che la grande ballerina italiana ha interpretato nella sua carriera costellata di successi.

È ancora fresca la sconvolgente notizia sulla scomparsa di Carla Fracci, l’etoile della danza che ha saputo conquistare il mondo intero con il suo talento e la sua eleganza. Elogiata da personaggi quali Eugenio Montale, Charlie Chaplin e definita “Prima ballerina assoluta” dal New York Times nel 1981, Carla Fracci ha interpretato numerosi ruoli a fianco di ballerini di fama internazionale. Riviviamo insieme alcuni dei suoi balletti più iconici, che l’hanno scalfita nella memoria di tutti i suoi ammiratori.

Carla Fracci: Giselle ma non solo

Nel corso della sua lunga carriera, Carla Fracci ha saputo interpretare magistralmente innumerevoli ruoli che l’hanno vista come protagonista. Diplomata al Teatro della Scala di Milano nel 1954, dopo quattro anni diventa prima ballerina alla Scala, a soli 22 anni.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Carla Fracci
Carla Fracci

Nel 1955 la vediamo nella Cenerentola di Prokof’ev, andando a sostituire Violette Verdy. Un anno più tardi danza sulle note eteree de Lo spettro della rosa e nel 1959 interpreta la giovane protagonista di Romeo e Giulietta.

Indimenticabile la sua rappresentazione romantica e malinconica di Giselle, simbolo del balletto classico, nel 1964.
Nel 1966, invece, la vediamo sui passi de La Bella Addormentata accanto al grande Rudolf Nureyev sul palco della Scala.

Negli anni successivi si susseguono una marea di differenti esibizioni: Medea, La strada, Paquita, Don Chisciotte, Concerto barocco, Les demoiselles de la nuit, La silfide, Il Gabbiano e tanti altri, fino ad arrivare all’iconico balletto de Lo Schiaccianoci nel 1971, sempre insieme a Nureyev.

Dalla fine degli anni ’70 in poi sale sul palco con Excelsior, Il Lago dei Cigni, La fille mal gardée e I vespri Siciliani, fino ad arrivare agli anni ’90 e 2000 con Cheri.

Il Teatro alla Scala di Milano ricorda Carla Fracci con alcuni dei suoi balletti più famosi – Instagram.

Carla Fracci: una carriera dedicata alla danza internazionale

Sono numerosissimi i nomi dei ballerini che Carla Fracci ha contato al suo fianco durante le sue performance.
Da Rudolf Nureyev a Michail Baryšnikov, da Marinel Stefanescu a Gheorghe Iancu, da Vladimir Vassiliev ai giovani Roberto Bolle e Massimo Murru, la stella della danza si è esibita insieme ai più grandi ballerini di tutto il mondo.

Non solo: dopo il diploma al Teatro della Scala, tra gli anni ’50 e ’70 danzò con alcune compagnie straniere internazionali, come il London Festival Ballet, il Sadler’s Wells Ballet (ora conosciuto come Royal Ballet), il Balletto di Stoccarda e il Balletto reale svedese, diventando anche ballerina ospite all’American Ballet Theater dal 1967.


Cade l’obbligo delle mascherine all’aperto, ma non per tutti: le nuove regole

Cosa significa materie Stem?